yanopin
Come non parlare, in questo periodo, di un mito del nostro territorio Veneziano, più specificamente di Spinea: Federica Pellegrini. Il nuoto, come penso tanti di noi, non è una disciplina la quale seguo molto, ma se all'interno di una piscina Olimpionica c'è una Italiana e questa è pure delle mie zone, impossibile non tifare per lei. E la soddisfazione più grande è vederla tra le prime....scusate, vederla sempre sul gradino più alto del podio come in questi giorni ai Mondiali di Nuoto di Roma.
Sapendo poi che deve ancora compiere 21 anni, posso soltanto togliemi tanto di cappello.
Penso che da oggi in poi avrò un altro mito sportivo da seguire. Brava Fede continua così sei il nostro orgoglio veneziano!

Etichette: , , , 1 commenti | |
Reazioni: 
yanopin

Prendendo spunto da varie Caccia al Tesoro in giro per il web e organizzate in varie modalità da enti pubblici e privati, tipo quella del 3 Luglio a Venezia, abbiamo pensato di organizzarne una piccina per i lettori di Spezie Per La Mente che vivono o possono recarsi facilmente a Mestre. Cercheremo di azzeccare un week-end soleggiato, per una bella scampagnata tra parchi e vicoli di Mestre servendosi di un mezzo di trasporto a voi consono. Il mio consiglio è quello di usare la bicicletta, tanto per non inquinare.
Vi avverto già prima, che gli indizi sono sempre delle coordinate satellitari con allegate fotografie, dunque un altro consiglio che vi posso dare è quello di portarvi appresso un navigatore satellitare, o cellulare con gps o un qualsiasi oggetto che individui su una cartina topografica di Mestre, il punto esatto delle coordinate.
Quello che dovrete scoprire sarà la scritta che troverete sull'insegna di un negozio che vi porterà lì l'ultimo indizio, la soluzione la scriverete alla mia casella di posta elettronica che trovate sul blog, ma sarò più preciso il giorno dell'inizio della caccia.
E chi arriverà alla soluzione dell'arcano mistero riceverà un simpatico ed interessante gadget.
Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
Silvia
Buon giorno a tutti!
Mi presento, sono Silvia, una piccola “meteora rosa” di questo carinissimo blog. Mi definisco tale in quanto per tempo, passione e maternità non avrò l’opportunità di dedicare molto spazio a questo blog... tuttavia spero Vi faccia piacere leggere ogni tanto qualche mio piccolo intervento rosa..
Vorrei entrare in questo blog parlando un po’ di me.. che ne dite?
Prometto... cercherò di non essere troppo pesante e soprattutto non troppo femminista.
Perciò inizio subito con una lieta novella.. è già.... se le cose andranno come devono tra meno di due mesi una splendida bambina allieterà la mia esistenza facendomi diventare mamma per la prima volta! Sono felicissima di questa splendida esperienza e mi ritengo fortunata di poterla provare, tuttavia, come si sa.. quando tutto va per il meglio.. le ansie iniziano a predominare.
Oltre a moglie e casalinga infatti sono anche una giovane donna in carriera e questo, visto il mio stato di gravidanza mi spaventa un po’. Da oltre sette anni sono sposata con un uomo carinissimo che mi ha permesso di diventare la donna che sono, tuttavia l’equilibrio casa-lavoro-marito che avevo creato ora inizierà a spezzarsi e si aggiungerà un importante ruolo, quello di mamma.Conciliare carriera e lavoro sarà sicuramente una delle cose più difficili che dovrò imparare a fare, soprattutto perché nel mondo del lavoro predomina il maschilismo assoluto e non lo dico solo perché sono donna ma perché è un dato di fatto. In questi anni passati in cui sono riuscita a diventare una donna “manager” ho riscontrato che ho dovuto faticare il doppio di un uomo per arrivare dove sono ora e mantenere tale posizione è davvero difficile.
Per ora mi fermo qua altrimenti non mi resta altro da dirvi nei prossimi interventi che farò.
Etichette: , 3 commenti | |
Reazioni: 
yanopin

Se la Nintendo Wii, con il suo telecomando innovativo, vi sembrava un traguardo irraggiungibile, preparatevi per la fantascenza fatta a persona.
In America è appena uscito il primo dispositivo per controllare i videogames con la mente. Si chiama MindSet di NeuroSkyed, ed è un prodotto basato sul riconoscimento delle onde celebrali, che arriverà sul mercato entro fine anno.
Sembra una normale cuffia, ma ha un elettrodo che si appoggia sulla fronte ed è in grado di interpretare alcune onde cerebrali. L'idea è nata nel 1999 da un neuroscienziato russo, uno psicologo coreano e un esperto di ergonomia della Virginia, che hanno pensato di trasformare l'elettroencefalografia, usata in medicina per registrare l'attività elettrica del cervello, in una tecnologia per le masse. Il primo prototipo, creato nel 2003, era un casco in grado di muovere un'automobilina telecomandata.
Il funzionamento, alla fine, non è troppo complicato: il cervello emana diverse onde elettromagnetiche da differenti zone della testa. Nella nuca si trovano comandi motori, nella parte frontale le emozioni come la tensione ed il rilassamento. L'elettrodo si appoggia al lobo frontale sinistro ed è in grado di catturare e analizzare queste onde, dopo aver filtrato i rumori di fondo, come i segnali elettrici causati dal bluetooth, dal computer o dai muscoli facciali.
Così conoscendo lo stato mentale del giocatore, puoi ottenere una serie di risposte nel gioco: in una partita di golf o una simulazione di Formula 1, per esempio, non sarà più sufficente agitare la mazza o girare il volante, ma bisognerà anche concentrarsi per eseguire il tiro vincente o non uscire di strada. E più ci si concentra o ci si rilassa, più si diventa abili a farlo e le onde emesse cambieranno nel tempo. Quindi, man mano che viene utilizzato, l'apparecchio si adatta all'utente e diventa sempre più preciso.
Dicono pure che ci saranno molte altre applicazioni e vari campi di utilizzo. Si potrà usare questa tecnologia anche per far suonare al tuo impianto stereo o al tuo lettore mp3 la musica che si adatta ad un certo stato mentale, oppure per esguire applicazioni mediche utili alla cura di stati depressivi o di altre malattie. Così potrai curarti da casa senza bisogno di andare in ospedale.
Io non credo molto sull'utilizzo medico, ma la curiosità di vederlo all'opera per una partita ai videogames ce l'ho! E voi?
Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Avete sentito dei due delfini nei nostri littorali? Ho appena letto un articolo datato 22 Luglio, che uno dei due delfini si è spiaggiato esanime. Sigh! Sono triste, che peccato. Non sono mai riuscito a vedere un delfino in mare aperto, non dico quelli negli acquari, dico proprio quelli "selvaggi" che, felici e contenti, giocano con i pescherecci e si divertono liberi per i mari.
Dico la verità, non pensavo nemmeno che ce ne fossero nelle nostre zone. Pensa che figo, vado a fare il bagno a Jesolo giocando a pallone con Flipper, sarebbe incantevole.
Vabbè, termino questo post con un saluto grosso al "Flipper" spiaggiato che non giocherà più con i pescherecci.
Etichette: , , 3 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Ci sono novità nell'aria. Siamo dei vulcani di novità. E soprattutto ci sono le vacanze. Io quest'anno me ne vado in Austria una settimana, al fresco in una vallata in provincia di Salisburgo, vi raccontero' i dettagli al mio ritorno.

Anticipo pero' una novità. Ci sarà una new entry che scriverà sul nostro amato blog. E' una ragazza, dobbiamo dare quel tocco di femminilità che in effetti ci manca. Chi ci segue da tempo saprà che un tentativo era stato fatto ma poi per mille impegni non ha potuto quasi nemmeno iniziare. Succede. Adesso pero' abbiamo trovato una lady che ci ha gentilmente "prestato" la sua penna. E che penna. Non voglio anticipare nulla, lascio a voi i commenti quando leggerete un suo primo post di presentazione.

Dicevo che me ne vado in vacanza ma lascio quindi il blog in buone mani, oltre a quelle già collaudate di Yanopin che peraltro ha in mente di fare qualcosa di particolare. Ho promesso di non svelare ancora nulla, ma dovrebbe essere qualcosa che potrà coinvolgervi direttamente. Non deludiamolo! :-)

Io per la cronaca torno tra una settimana. Si, esatto, più o meno quanto partirete voi... Ma come vedete siamo già pronti per un autunno che si preannuncia decisamente interessante. Almeno dal punto di vista Blog! 

Buone vacanze a tutti!!

Etichette: 2 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Ho trovato una sveglia hi-tech per gente che non riesce a capire come mai alla mattina sia sempre stanco e rinc...
Si chiama Zeo costa 290€ e ti aiuta a controllare, gestire e migliorare la qualità del tuo riposo. In che modo?. Con una fascia da mettere al polso cha raccoglie i tuoi dati notturni e li trasmette wireless a Zeo. Così al mattino, dopo un buon caffè per svegliarsi del tutto, puoi controllare quanto ci hai messo per addormentarti, quante ore hai dormito e quanto è durata la fase del sonno pesante e quella Rem, dove dicono che si sogna.
E per verificare i miglioramenti, Zeo ti mette a disposizione anche un sito internet che raccoglie tutti i tuoi dati. www.myzeo.com.
Omar! Appena ho letto le specifiche di questa sveglia, ho pensato a te, l'uomo più lento a svegliarsi totalmente.
Etichette: , 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Apprendo oggi (con qualche giorno di ritardo lo so, ma non posso arrivare sempre primo!) che il famoso sito The pirate bay è stato venduto. E la notizia non è di quelle buone. Almeno non lo sembra. E' stato comprato da una multinazionale intenzionata ad abbandonare il principio fondante del sito, quello cioè di mettere a disposizione "la qualunque" gratuitamente. E vuole invece far pagare i diritti di diffusione del sistema p2p. 

Tra l'altro avevo già segnalato tempo addietro, ma ci tengo a ricordarlo, che esiste un sito Legale e almeno dieci volte meno costoso del tanto blasonato Itunes per scaricare musica. Questo

In ogni caso l'argomento più utilizzato contro la pirateria si basa sulla difesa degli artisti che hanno bisogno del denaro dei consumatori per vivere e creare. Ma di contro nessuno dice che le cifre di vendita dei prodotti digitali non scendono, anzi aumentano.

Secondo me i musicisti dovrebbero riprendere a fare il loro lavoro. Troppo comodo fare un'album all'anno, magari pure mediocre o con dentro una o due canzoni dignitose su 10 e poi stare a casa a fare la calza aspettando i proventi delle vendite. I musicisti potrebbero fare affidamento soprattutto sui concerti, molto più redditizi di quel 5-7 per cento che ricevono dalle case produttrici. Insomma dovrebbero tornare a fare i cantanti.

In questo la vendita dei brani online aiuta perchè l'utente non deve per forza comprarsi tutto l'album. Ma la strada è ancora lunga.

Finchè faranno pagare un'esagerazione i cd e anche i brani scaricati è ovvio che la pirateria continuerà ad esistere. Esisteva una volta con le cassette. Con i libri. Con i video. Oggi con la tecnologia digitale certo non smetterà di esistere. Alla faccia dei milioni euro guadagnati dalla vendita di the pirate bay.

Etichette: , , 6 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Visto che ultimamente abbiamo ripreso a parlare di energie alternative e pulite (alla faccia delle centrali nucleari), vi segnalo per l'Estate una pompa per gonfiare canotti e materassini che in più vi ricarica pure il cellulare.
Si chiama Power Pump di Orange, presentata in anteprima al festival di Glastonbury, in Inghilterra ed è una normale pompa a pressione, che in più ha una turbina che girando per il passaggio di aria che esce dalla pompa, crea energia elettrica.
Tutto quello che occorre fare è pompare aria nella turbina per ricaricare il dispositivo in modo ecologico ed originale, anche in luoghi dove non è disponibile una presa di corrente.
Però non spiegano bene quanto tempo devo pompare per ricaricare a pieno la batteria del mio cellulare...Vuol dire che farò anche un po' di ginnastica, che non guasta mai.
omar Fardin
Le lotterie in Italia hanno sempre più successo. Il Gratta e vinci poi spopola. Un tabaccaio mio amico mi dice che vende qualcosa come 4000 euro a settimana solo di gratta e vinci. Rileggi... 4000euroasettimana!!! Il totale dei gratta e vinci venduti ogni mese in Italia si aggira intorno ai 7-8 milioni di euro. Ogni mese!!! C'è gente che va ogni santa mattina a prendersi sigarette e gratta e vinci da 5 o 10 euro. A quel punto anche se dopo qualche anno vincesse qualche migliaio di euro... dubito che ne avrebbe guadagnato. Gente che si mangia lo stipendio.

Ma vogliamo parlare dei premi grossi? e chi li ha mai visti? E' come la storia dell'auditel. Conoscete uno che conosca uno che conosca uno che ha vinto qualcosa di grosso alla lotteria o al gratta e vinci? Intendo dal milione di euro in su eh... Io no. In compenso ogni santo giorno lo stato incamera milioni di euro con le lotterie. E si inventa sempre giochi nuovi per riuscire a raschiare sempre più il fondo del barile.

Adesso abbiamo il premio attualmente più alto del mondo con il superenalotto. Chissà chi vincerà. Come disse un noto politico italiano gobbadotato... a pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca. Purtroppo.

E adesso ci viene detto che il premio dell'ultima lotteria Italia non è stato ritirato. Ma pensa. Se è tutto vero spero solo che il tizio in questione non se ne accorga mai. Perchè se adesso se ne accorge... non voglio pensarci.

Se vi state chiedendo il perchè dell'immagine di Scrat... eh be'... pensateci! :-)

yanopin
Parto chiedendo scusa a Omar per la mia assenza, ma questa settimana, oltre il lavoro ordinario, ho dovuto finire(o quasi) la cameretta per la mia futura bimba. Per farmi perdonare scrivo un post sulle passioni comuni dei fondatori di questo blog, visto che Spezie Per La Mente è un blog privato e non da alcun servizio specifico se non quello di farvi passare un momento della vostra giornata con spensieratezza e allegria.

Non vi abbiamo mai detto che una passione che ci accomuna sono i giochi da tavolo o chiamati pure giochi di società, come il Risiko, Monopoli, Taboo e ancora meglio, ma non proprio conosciuti, I Coloni di Catan, Carcassone, Nulla da Dichiarare e il mitico gioco dei Dadi Bugiardi fatto vedere anche nel film I Pirati dei Caraibi.
Ovviamente passiamo molte più serate in Inverno davanti ad un tavolo con un bel gioco che non in Estate, ma un paio di volte al mese anche nel periodo estivo le passiamo volentieri a casa mia con l'aria condizionata davanti ad un ottimo passatempo.

Il gioco preferito è "I Coloni di Catan", per chi non lo conoscesse, non è altro che il "papà" del mitico gioco on-line "Travian", il quale ha spopolato negli ultimi due anni. Ovviamente il gioco da tavolo non dura così tanto, ma comunque un paio di ore abbondanti ci vogliono lo stesso per finire una partita.
In più quest'anno il buon Omar ha comprato pure le espansioni per aumentare le difficolta delle partite.

Ultimamente stiamo provando anche giochi di società mai sentiti prima, solamente per la curiosità di provare nuovi mondi. Qualcuno di interessante per una nuova partita lo abbiamo trovato, ma alcuni già dopo la prima sembrano poco interessanti e divertenti da non far voglia di giocare un'altra volta, ma almeno li abbiamo provati e testati.
Dunque se qualcuno di voli lettori avesse qualche suggerimento a riguardo, noi siamo ben lieti ad accettare i vostri consigli e, viceversa, se vi serve un aiuto per decidere l'acquisto di un bel gioco di società per passare una bella serata in compagnia, cercheremo di consigliarvene uno.
Etichette: , 6 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Eh si... In questi giorni ricorre il quarantennale dello sbarco sulla luna. O del presunto sbarco almeno. E' interessante come tutti diano per scontato che ci siamo stati. Ma è altrettanto interessante come i sostenitori del contrario diano per scontato che NON ci siamo stati.

In pratica se avete un po' di pazienza potete trovare in rete migliaia di documenti per l'una o per l'altra tesi. E non solo... si trovano anche dei botta e risposta molto interessanti tra chi sostiene le varie teorie.

Io personalmente credo che sulla luna ci siamo stati solo con la fantasia. Sono per la teoria che dice che tutte le missioni Apollo furono simulate perchè all'epoca la NASA non possedeva la tecnologia necessaria per effettuare una missione simile. E a dimostrazione di questo c'è il fatto che da quarant'anni a questa parte non ci si è più sognati di andarci. E i motivi per andarci certo non mancherebbero!

In ogni caso ci si muove in un ambiente in cui le teorie a favore di una o dell'altra tesi si sprecano, e non sono certo io il tenutario della verità. Perlatro sorvolo su un sacco di argomentazioni a favore della tesi secondo cui non ci siamo mai stati. Peraltro a volte ridicole. Tipo quella che dice che non si vedono le stelle sulle foto fatte dagli astronauti. E' abbastanza logico che non si vedano, visto che per esporre correttamente le foto mostrando il terreno lunare illuminato dal sole è necessario sottoesporre il cielo.

E' pero' interessante come a distanza di 40 anni si discuta ancora tanto del fatto. Ed è interessante la "guerra" che si fanno sti tizi a suon di articoli a favore dell'una o dell'altra teoria.

Fatevi un'idea vostra se avete un po' di tempo, e poi ditemi che en pensate.

Il sito più documentato ed istruttivo è questo.


Il sito a favore della versione ufficiale è questo e questo.


Il sito a favore della bufala è questo e questo.


Un interessante botta e risposta è questo.

omar Fardin
Ieri sono stato al supermercato. Entro due minuti mi son detto. Compro un dentifricio e vengo fuori. Risultato: 15 minuti a guardare lo scaffale dalle mille scatoline colorate dei dentifrici. Avete presente la mucca che guarda il treno passare? Ecco. Più o meno uguale.

Come diamine si fa a scegliere il dentifricio giusto??? Tornando indietro sono andato a chiedere lumi al mio dentista. E la sua risposta è stata: " prendi quello che vuoi tanto l'azione pulente la fa lo spazzolino, non il dentifricio". Sono rimasto un po' così. Ha poi aggiunto che sono da evitare i dentifrici con microgranuli, microcapsule con slittamento a destra e tutte quelle balle sbiancanti che non fanno altro se non sbiancare i denti con una azione abrasiva che a lungo andare è deleteria.

Bene. messaggio recepito. Resta il fatto che quando sono stato al super son diventato scemo davanti a decine di marche e di brand diversi. Ma come diamine si fa a racapezzarsi? qualche giorno fa avevo scritto dei danni del fluoro. E allora ho deciso di trovare un dentifricio senza fluoro. Impresa tutt'altro che facile, visto che la maggior parte lo contiene anche se spesso in quantità miserrime.

Certo che star lì a leggere tutte le etichette... I pubblicitari sulle confezioni si sprecano: White Pearl, Ultra White, Professional, Total, Repair... sono solo alcuni degli slogan che appaiono sulle confezioni. Dovresti comprarle tutte. :-)
La storia del dentifricio è molto antica. Si hanno testimonianze di formule e rimedi che risalgono al tempo di Ippocrate (circa 480 a.C.). Tali ricette contenevano parti di animali ai quali venivano attribuiti denti forti ed in continua eruzione. Si riteneva che il loro impiego nelle ricette avrebbe dato salute anche ai denti di chi li usava. Ancora oggi ci sono dei siti che vi suggeriscono di farvelo in casa. Vedere per credere.

Io che sono un cittadino medio e consumista come la maggior parte degli Italiani pero' avevo deciso di comprarlo. E alla fine la scelta è caduta almeno su un dentifricio che si dichiara 100% naturale. Almeno in etichetta. Tutto a base di robe naturali, ottenuto rispettando una lista di sostanze vietate, senza l'impiego di OGM, come scritto sulla confezione: "non testato sugli animali, senza sodum laureth sulfate, senza Fluoro, senza saccarina". Per la cronaca è il dentifricio dell'angelica.

Insomma tutto sto post per dirvi che mi son comprato un dentifricio. E' che non capisco proprio perchè ogni ditta debba fare almeno 10 tipi di dentifricio diverso, quando poi parlando con i dentisti ti dicono che il dentifricio conta quanto un bicchiere d'acqua in un incendio.

Dicono che si chiama marketing, ma per me son tutti pazzi...

Etichette: , , , 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Si sente sempre parlare di crisi. Ormai saranno un paio di anni. Negli ultimi sei mesi pero' sembra che le cose stiano un attimino precipitando. Non parlo solo dell'Italia, anzi. Ma la crisi è trasversale e oggi, più che un tempo, lo è di più ancora con la moneta unica che nel bene e nel male coinvolge in maniera omogenea tutta l'europa.

E' pur vero che la crisi è una cosa soggettiva. C'è a livello generale perchè calano i consumi medi. Ma poi nello specifico ci sono gli alberghi per le vacanze estive strapieni. E uno dei telefonini più venduti è l' i-phone che tutto puo' essere meno che economico. E allora? dove sta la verità? L'unica cosa che possiamo fare è tentare di ragionare noi, visto che dai mass media le notizie che arrivano sono decisamente sempre più da prendere con le pinze.


Riporto una frase eloquente che avevo già scritto mesi fa, ma che (purtroppo) non è ancora passata di moda:


"Nessuno ha fatto ancora notare come in questi ultimi anni tutto è stato venduto a rate, dalle abitazioni alle vacanze alle isole tropicali, causa estinzione della capacità di risparmio, soprattutto nelle giovani generazioni. Il peggioramento dello scenario planetario porterà ad un consistente ridimensionamento dei fatturati delle imprese a cui faranno seguito un crollo del gettito fiscale ed un aumento vertiginoso della disoccupazione."


Lo scrivevo a novembre. Ma è di questi giorni la notizia che il gettito fiscale in Italia è calato di brutto. Quindi le prime due fasi previste ci sono già state. Adesso dobbiamo aspettarci un sacco di disoccupati in più a quanto sembra. Il mondo è proprio malato.


Io non ce l'ho la soluzione in tasca. Nel mio piccolo ho dato fondo ai risparmi di 10 anni di lavoro per cercare di rilanciare la mia attività. A settembre rinnovero' un po' il negozio e molto la filosofia di vendita. Sperando che tutto questo mi porti ad una ripresa. Se poi non ci sarà avro' dei rimorsi, ma non dei rimpianti. Avro' veramente provato tutto.


Non mi è mai piaciuto farmi pubblicità sul mio blog in quanto l'ho sempre ritenuto una cosa personale e distaccata dal mio mondo lavorativo. Ma stavolta ho fatto uno strappo alla regola. E per la cronaca il sito del mio studio è qui.

omar Fardin

Una bella raccolta del più veloce a fare... qualsiasi cosa. Quella che impila i bicchieri è impressionante. Se non fosse per le perone dietro si direbbe che è stata velocizzata la scena...

Altra cosa curiosa. Volete creare un link con autocompilazione di google? Eccovi qui un esempio Se volete farlo anche voi cliccate qui e inserite il testo che vi interessa. Dopodichè copiate il link che appare, e incollatelo a chi non sa usare google! 

0 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
VENEZIA - Oggi alle 14 aprono il nuovo casello di Spinea sul Passante di Mestre. Il transito sarà per ora consentito solo ai mezzi leggeri in attesa del completamento delle opere complementari nei Comuni interessati. Dopo Preganziol e Mogliano Veneto si tratta della terza struttura aperta dal giorno dell’inaugurazione del Passante autostradale.
Il nuovo casello è al servizio dell’area del miranese e dovrebbe anche contribuire a ridurre i disagi che si sono verificati nei mesi scorsi con il casello Mirano-Dolo.
Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Bellisimo! Ho appena letto un articolo sul nucleare in Italia, e il Signor Galan ha aperto le porte sul territorio Veneto. E sapete dove sarebbe il miglior luogo geologico del Veneto per installare una bella centrale nucleare? Proprio a Mestre, come riportato dall'articolo "...Una premessa è d’obbligo: nel panorama nazionale, il Ve­neto non spicca per caratteristi­che ideali ad ospitare dei reatto­ri. Caratteristiche che invece hanno tre zone in Italia: la Sar­degna, il Salento e una fascia territoriale individuata fra il Pie­monte e la Lombardia. La sede ipotizzabile, comunque, in que­sta regione potrebbe essere Me­stre, visto che soddisfa le tre va­riabili necessarie per tale opera­zione: disponibilità immediata di acqua di raffreddamento, che serve in quantità altissima e nell’immediato; assenza di eventi sismici particolari, ovve­ro sopra il settimo grado della scala Mercalli ed, infine, una certa stabilità geologica nel sen­so che il terreno lì si è ben sedi­mentato nel corso dei millenni. Mestre, dunque, è un’ipotesi ac­cettabile sulla carta. Con un vin­colo: la concentrazione di indu­strie di Marghera che, a questo punto, si dovrebbe delocalizza­re oppure proteggere con degli impianti, anche se molto costo­si..."

Sarà difficile che ne creino una in Veneto e che anche se installano una centrale in Piemonte e dovesse succedere un "Cernobyl Italiano", non avremmo comunque scampo, se non con vento a favore! Ma proprio a Mestre, io che sono contrario al nucleare e pro per energia alternativa tipo fotovoltaico, eolico e idrico! Che sfiga, speremo de no!
Non fai in tempo a postare un articolino sulle centrali ad idrogeno ed energie rinnovabili, che subito....zac, proposta de na centralina nucleare sul suolo Italiano! Maledetto Enel, usasse meglio i soldi per la ricerca.

Continuo a dire che nel resto del mondo (ONU nelle Conferenza sui Cambiamenti Climatici, gli scienziati che con Al Gore hanno appena ricevuto il Nobel) si sta facendo strada la necessità di promuove l'efficienza energetica e le energie rinnovabili, invece in Italia in controtendenza decide di tornare a fare centrali nucleari. Oltre che siamo in ritardo con la tecnologia, torniamo in dietro con l'evoluzione! Mah!
Etichette: , , 6 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Ieri sono andato a spedire un pacco. Per la precisione un pacchetto da spedire tramite raccomandata in Gran Bretagna, ad un mio amico inglese. E' un operazione che ogni tanto faccio, e fino all'altro ieri non era nemmeno molto costosa. 12 euro e via. Ma ieri la sorpresa. Le poste hanno "ritoccato" i listini e adesso il mio pacchetto mi costa 19 euro. Eh be...

In un periodo storico che vede l'inflazione ai minimi storici... un aumento del 58% non è male eh!!! Son diventato biondo di colpo.

Poi son tornato a casa e sono andato su internet dove ho trovato che ovviamente non sono aumentate solo le raccomandate per l'estero ma anche quelle per l'Italia. da 3,20 euro a 4,40...

Non ho parole. Poste italiane.

Dettagli qui.

Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Su un giornale in sti giorni ho trovato una frase molto interessante. Diceva: " A cosa serve da una parte cercare di ridurre l'emissione di gas serra e di CO2 se poi dall'altra continuiamo a cercare nuovi giacimenti di petrolio per soddisfare una domanda sempre crescente?"

Lascio a voi l'ardua risposta, ammesso che la troviate. In giro per il mondo pero' si stanno anche facendo degli esperimenti interessanti per abbattere la produzione di anidride carbonica. Uno di questi è quello che prevede di far arrivare in casa il gas metano miscelato ad Idrogeno, in modo da avere una resa migliore ed un inquinamento nettamente inferiore.


L'isola di Ameland, in Frisia, è il teatro di questo esperimento inedito. Nelle case, il gas naturale viene mischiato all'idrogeno. L'obiettivo: ridurre le emissioni di gas e l'effetto serra. Più la quantità aggiunta è elevata e più si riduce l'emissione di gas serra. Quest'iniziativa è parte di un progetto globale che mira a rendere la comunità autosufficiente in materia di acqua e di energia entro il 2020 (alla facciaccia nostra direi).


Vi riporto parte dell'articolo:

[...] Van der Meer, dipendente del distributore di energia Eneco, apre una porta di uno dei contenitori verdi d'idrogeno. “Innanzitutto si tratta di idrogeno prodotto in modo sostenibile. Inoltre l'elettricità necessaria proviene da pannelli solari. Operiamo dalla fine del 2007, siamo già a un'aggiunta del 15 per cento e possiamo arrivare senza problemi al 20”.
Gli impianti di prova sull'isola di Ameland sono cucine e caldaie per il riscaldamento di quattordici alloggi posti di fronte a dei contenitori verdi. Questo piccolo complesso di case è stato sconnesso dalla rete di distribuzione del gas naturale e collegato ai contenitori tramite condutture speciali.[...]

Tutte le isole dei Wadden hanno l'ambizione di arrivare a una sostenibilità totale da qui al 2020. Ma Ameland è un passo avanti, dichiara Sicco Boorsma, responsabile del progetto Sostenibilità sulle isole dei Wadden. “È da tempo che Ameland intrattiene contatti con le grandi compagnie di gas, perché c'è gas sotto e intorno all'isola”.
Sin dall'inizio la popolazione è stata coinvolta in tutti gli esperimenti e tutti i progetti. “È stata una delle nostre condizioni”, dichiara Nico Oud, assessore all'ambiente. “È così che le discussioni vanno di buon passo, come per esempio sull'argomento delle pale eoliche. La gente teme un inquinamento visivo e l'effetto negativo che potrebbe avere sul turismo. Allora, noi siamo più a favore di piccole turbine eoliche, anche se hanno un rendimento inferiore. Stesso discorso per gli impianti fotovoltaici: non si possono piazzare dappertutto, perché spesso abbiamo a che fare con posti rurali protetti. Anche i nostri commercianti hanno voce in capitolo. Alberghi con termopompe e lampade a led, piscine dove il calore dell'acqua è utilizzato per produrre corrente. È molto interessante da vedere”. [...]



Come potete vedere in giro per il mondo si stanno sperimentando nuove tecnologie. Almeno ci si prova. non è detto che funzionino, ma se non si prova... In Italia invece hanno approvato il ritorno al nucleare alla faccia di quello che pensano gli italiani.

Mai che si facciano qui da noi sti esperimenti... Ah già, dimenticavo che qui non si fa nulla se i soliti noti non hanno il loro bel tornaconto...

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
E' stato il tormentone delle ultime settimane. Si fa non si fa, ti do il permesso ti nego il permesso, ti faccio ricorso ti vieto l'accesso. Eh be'... di certo non sono questi i problemi fondamentali del comune di Venezia. Ma evidentemente il sindaco non la pensava così. E aveva emesso la sentenza. Divieto assoluto. Poi la società organizzatrice ha fatto un ricorso d'urgenza al tar. E l'ha vinto, notizia di oggi. E quindi Erotica tour prende il via. Qui il sito ufficiale. Si inizia domani.

Io ero andato a questo tour un po' di anni fa. Non so se era la stessa organizzazione, ma il concetto era lo stesso identico. E non ci avevo trovato nulla di così scandaloso. Un grande sexy shop, con tante bancarelle e qualche tetta al vento qua e la. Poi un palco dove a suon di musica si esibivano in spogliarelli e in balli "struscianti" un po' di belle ragazze e di bei ragazzi. Poi dopo una certa ora la sera si dice che gli spettacoli diventassero più spinti. Ma non ho verificato di persona, ero un po' troppo piccolo per star fuori fino a tardi all'epoca, considerando che ero andato a bologna a vederlo.

Ma nell'epoca di internet c'è decisamente di peggio. Basta entrare in un qualunque sexy shop per vedere di peggio.

Sostanzialmente mi sa tanto da fiera del guardone, ma ritengo sia comunque una cosa divertente. La sessualità fa parte della vita di tutti noi, e non vedo perchè bisogni vergognarsi di una fiera che la rappresenti. Magari un salto lo faccio così poi vi so dire...
Etichette: , , 3 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Google Ha lanciato la sfida. Google chrome operating system. Era ora direi. In realtà a quelli di google manca solo quello. Adesso dovranno curarlo e farlo crescere, ma la notizia è di quelle importanti. Soprattutto il nuovo sistema sarà open source. Il che vuol dire che sarà liberamente modificabile dagli utenti, un po' come avviene con Linux.

Riporto solo un estratto di quanto annunciato da Google sul suo blog ufficiale: Chrome OS sarà pensato per un nuovo tipo di panorama informatico, nel quale i computer sono sempre più rivolti a internet. In questo senso sarà la naturale estensione di Google Docs (la suite di software online per l'ufficio) e del browser Google Chrome. "Gli attuali sistemi operativi sono stati disegnati in un'era nella quale non c'era il web", spiegano, "Il nuovo sistema operativo dovrà essere veloce e leggero, dovrà avviarsi e portarti in rete in pochi secondi".

Fosse vero. Se nascesse un nuovo sistema veramente facile da usare e versatile e soprattutto se poi gli sviluppatori di software si dassero da fare per creare programmi che funzionano anche sotto questo sistema... sarebbe un bel passo avanti.

Io sono sempre stato un sostenitore del software libero. A casa uso Linux. Ma purtroppo per linux c'è molto, ma non c'è tutto. Anzi. Soprattutto i programmi un po' più "tecnici" sono sempre e solo per windows e ben che vada per Mac.

Inoltre per quanto con Ubuntu si siano fatti enormi passi avanti c'è da dire che linux non è ancora "a prova di zia impedita" come invece è windows, pur con tutti i suoi problemi. Speriamo che questo nuovo sistema (che verrà inserito inizialmente nei netbook per poi allargare il suo raggio d'azione) sia più alla portata di tutti. L'aspettativa è grande perchè grande è l'azienda che ha lanciato la sfida. Ma a poco servirà se poi non ci saranno i programmi sviluppati per funzionare su questo sistema. A google aspetta davvero una bella sfida.

Vedremo se manterrà le attese, ma non prima della metà 2010.

yanopin
Finalmente lo scorso week-and è passato con un decente tempo metereologico, almeno qua a Treviso il sole c'era ed è rimasto fino a Domenica sera. Così ho potuto dedicarmi alla mia piscina. E sì ho una piscina fuori terra, ma l'anno scorso appena comprata, come avevo scritto in un post, l'ho odiata dai primi giorni. La prima volta l'ho caricata con acqua mista acquedotto e pozzo privato: male, molto male, l'acqua sapeva da ferro ed in più era gialla e usare prodotti per riportarla blu e con un Ph decente avrei speso troppi soldi. Decisi di svuotarla e riempirla con solo acqua di acquedotto. Tempo usato quasi 3 giorni, uno per svuotarla e uno e mezzo per riempirla (22 metri cubi di acqua).
Poi per mantenerla, visto l'ignoranza del principiante, ho usato prodotti errati e dosaggi miseri. Conclusione, dopo poco più di un mese l'acqua diventò verde smeraldo al che, stufo e nervoso, decisi di svuotarla, pulirla e metterla via.
Quest'anno, visto gli errori precedenti, mi sono ben informato ed ho comprato prodotti specifici per il mantenimento di piscine fuori terra, come il PH Plus per correggere il Ph, pastiglie di Cloro a scioglimento graduato, l'anti alghe da aggiungere ogni settimana e il Flocculante da usare solo in caso di acqua torbida o sporca, Ifatti quest'anno è da un mese che l'ho riempita e l'acqua è rimasta blu e bella. Peccato che i week-and, fino a sabato scorso, sono stati tutti piovosi, mi rifarò con i prossimi (mi sto portando iella da solo?).
Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Sto guardando su, haimè, Italia uno e la sua pubblicità del caxxo, il "Jackson Memorial" e mi rendo conto solo ora che un pezzettino della mia infanzia se n'è andato. Era un mio mito negli anni '80, poi son cresciuto con altri tipi di musica anche se per me MJ era sempre un grande, ogni canzone che "creava" era pelle d'oca ogni volta che le ascoltavo. Ora mi è ritornato un mito, è brutto dirlo ora che se ne è andato, ma ora mi accorgo di che genio della musica era e quanto fosse amato in tutto il mondo. Dicono che in questo momento ci siano più di 2 Miliardi di persone davanti al televisore per vedere la cerimonia di addio a Jacko! Non pochi! Ora basta non vado oltre altrimenti sembra un blog monotematico, tanto se ne è parlato molto in questi giorni, in più il web è carico di articoli su di lui. Volevo solo pubblicare un mio pensiero. Un saluto grande per te Micheal Jackson e a tutti quelli che ti vogliono bene. Yanopin
Etichette: 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Oggi i funerali. Voglio ricordarlo in una delle sue canzoni più famose, amata anche dei più... rockettari. Registrata in un concerto mostra tutta l'energia di quest'uomo. Quanto avrei voluto esserci. Sprizza energia ovunque.

Buon riposo Jacko.

Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

E' sicuramente un monumento meno conosciuto si Stonehenge. Ma non meno misterioso. Anzi. La cosa più curiosa è che questo monumento è stato inaugurato il 22 marzo 1980. Non è arrivato a noi attraverso i millenni come altri siti archeologici. E' stato commissionato da un tizio presentatosi alla locale azienda di lavorazione marmi chiedendo di intagliare e scolpire i monoliti.

Il monumento segue in maniera precisa il cammino del sole. Funga da orologio, da bussola e da calendario. Ma nessuno sa perchè diamine qualcuno si sia preso la briga di acquistare un terreno e farci costruire sopra sta cosa peraltro spendendo cifre decisamente importanti. Tutti i progetti di costruzione sono stati distrutti subito dopo. L'unica cosa rimasta è una piastra metallica fissata al terreno che spiega come interpretare le sporgenze i buchi e una serie di inscrizioni presenti sul monumento stesso. Peraltro tutte le scritte sono in otto lingue tra cui russo, arabo, Hindi e swahili. Ma anche in gerolifici egizi, greco classico, e caratteri cuneiformi.

Georgia GuideStones è nato nel 1979 quando un distinto signore con i capelli grigi presentandosi come Robert C. Christian si è rivolto alla Elbeton Granite Finishing per commissionare il monumento. Nella contea di Elbert nessuno aveva mai chiesto pietre lavorate di dimensioni simili. Christian spiegò che avrebbero dovuto resistere ad eventi catastrofici, per guidare eventuali essere umani sopravvissuti alla ricostruzione della civiltà.
Joe Fredley, presidente della Elberton, si rifiutò di soddisfare le richieste dicendogli che non avrebbe mosso un dito senza vedere un cospicuo acconto per essere sicuro di avere il suo compenso.

Lui non fece una piega e ando' da tale Wyatt Martin, presidente della Granity City Bank, che all'inizio pensò a un mitomane e gli disse che, senza conoscere la sua vera identità, non gli avrebbe dato ascolto. Christian fu molto paziente: dichiarò che il "suo gruppo" aspettava quell'occasione da vent'anni e raggiunse un accordo.
Avrebbe rivelato la sua vera identità a Martin solo in cambio di un riservatezza assoluta. Inoltre tutti i documenti sul progetto saranno distrutti una volta terminata la costruzione. Passò il weekend e il banchiere Martin telefonò a Fredley: l'uomo che si era fatto conoscere sotto il nome di R.C. Christian aveva appena depositato 10000 dollari per dare inizio ai lavori.

"Christian" acquistò per 5000 dollari un lotto di terreno rialzato e molto visibile da ogni direzione, proprietà di un tale di nome Wayne Mullinex, che ricevette oltre al denaro il permesso di far pascolare i suoi animali in modo perpetuo e l'appalto per le fondamenta di Guidestones. L'impresa fu impegnativa: Le traduzioni vennero richieste alle Nazioni Unite e venne convocato un astronomo dell'università della Georgia per allineare perfettamente l'installazione.
Nessuno da allora vide più Christian, che scriveva a Martin sempre da città diverse e che poche settimane dopo gli chiese di trasferire la proprietà del terreno e del monumento alla contea di Elbert.

Insomma un bell'enigma. Che abbia qualcosa a che vedere con la presunta fine del mondo del 2012?


Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Una delle disposizioni contenute nella legge sulla sicurezza approvata ieri in via definitiva contiene una incredibile modifica al Codice della strada:

Se il conducente è persona munita di patente di guida, nell’ipotesi in cui, ai sensi del presente codice, sono stabilite le sanzioni amministrative accessorie del ritiro, della sospensione o della revoca della patente di guida, le stesse sanzioni amministrative accessorie si applicano anche quando le violazioni sono commesse alla guida di un veicolo per il quale non è richiesta la patente di guida.

Ovvero in poche parole chi ha la patente e commette un infrazione in bicicletta verrà punito oltre che con la multa anche con la decurtazione dei punti fino al ritiro della stessa mentre chi non la possiede avrà solo la normale sanzione amministrativa.

A me... mi pare na Strunxxxta! 

Giusto per incentivare chi vuole usare la bici no? ma ne faranno mai una giusta??

Fonte: Blog di Alessio

Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Mai si era vista una cosa del genere. Per nessun artista si era arrivati a tanto.  Il fondatore del più grande fan club online del mondo ha detto all'edizione inglese di Sky News che questa settimana fan in tutto il mondo si stanno suicidando. Sembra una cosa surreale, uno scherzo. Sembra una cosa così assurda che siete senza dubbio indotti a credere che non sia vero, che sia l'ennesima trovata giornal-scandalistica.  

Ma io che ho vissuto in prima persona il mondo dei fan di Michael Jackson stavo solo aspettando la notizia. Certo 12 son tanti. Ma non mi stupisco. Mi ricordo di persone completamente assorbite dal mondo di Michael Jackson.  

Ero stato ad un raduno organizzato dal fan club italiano tanti anni fa. Era appena uscito HIStory per capirci. c'era gente che quando parlava di Jackson andava quasi in estasi. Ne parlava quasi come fosse un Dio. E quando lo si nominava scappavano sempre dei sospiri a metà tra l'ammirazione estrema e l'innamoramento. Ragazzi che seguivano Jackson in giro per tutta europa per non perdersi nemmeno un concerto. E ad ogni paese dova andava organizzavano dei sit-in davanti all'hotel dove stava, aspettando e sperando, spesso invano, che si affacciasse almeno un secondo. E quando succedeva erano urla forsennate e almeno uno sveniva. Cose dell'altro mondo per me. Infatti la mia esperienza è durata poco, ero e sono si un fan di michael, ma ben lungi da quei livelli. 

C'era poi ad ogni raduno anche quello che si (auto)proclamava "sosia ufficiale italiano". Non potete immaginare le scene quando sto tizio, che peraltro di sosia aveva ben poco, appariva e faceva qualche balletto stile Jackson. Manco fosse stato lui in persona... urla e gridolini vari da parte delle (e dei) fan.

Insomma, un suicidio è sempre un'esagerazione. Ma ci sono persone che dell'esagerazione e del fanatismo per Michael Jackson hanno fatto il loro stile di vita. Ecco perchè non mi stupisce. Purtroppo.

yanopin
VENEZIA - Cade l’ultimo tabù a Venezia: da oggi anche una donna, dopo nove secoli di dominio maschile esclusivo, diventerà gondoliera. Si chiama Giorgia Boscolo, ha 23 anni, sposata e madre di due bambini, la prima esponente del gentil sesso ad aver superato l’esame di ammissione, entrando di diritto tra i frequentanti della scuola da sostituto gondoliere, dalla quale escono gli unici taxisti a remi riconosciuti dall’Ente Gondola. In attesa di concludere il tirocinio, Giorgia potrà traghettare i clienti, vogando a prua, come una sorta di secondo pilota. La neo gondoliera si è classificata all’ultimo posto disponibile, a pari merito con un collega uomo, e ha vinto perchè più giovane, superando anche altre due donne - Alessandra Taddei e la tedesca-americana Alexandra Hai - che invece non sono riuscite a superare le prove. Per Giorgia la novità non sembra per ora cambiare la normale routine familiare: «sono immensamente felice e orgogliosa - ha detto all'agenzia Ansa - ma oggi la mia giornata è iniziata come le altre, portando i figli a scuola». «Felice al massimo» si dichiara anche papà Dante, gondoliere dello stazio di Santa Sofia. «Resto sempre dell’opinione che il gondoliere è un mestiere maschile, perchè ci vuole molta forza fisica - ammette - ma sono certo che Giorgia con l’esperienza potrà farcela tranquillamente». A tifare per la giovane sono anche i colleghi del padre: «Se l’è meritata - sottolinea Roberto - anche perchè ci ha messo tanto impegno, venendo da noi nel tempo libero a fare le prove con il traghetto».(Articolo del Corriere del Veneto).

Ora mi aspetto di trovarmela a Rialto che traghetta i Veneziani dal mercato del pesce all'altra sponda. In bocca al lupo Giorgia.
Etichette: , 3 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
TREVISO — Un migliaio di persone hanno preso d’assalto la concessionaria Marazzato, ri­manendo in attesa per ore sot­to un sole afoso e dopo aver af­frontato un traffico degno del­la finale dei mondiali. Strade bloccate, dall’incrocio delle Stiore e per tutta via Noalese, dove ieri si è tenuta la più gros­sa liquidazione di automobili che Treviso ricordi: parcheggia­re all’interno della struttura era impossibile, tutto pieno. Per poter accedere alle sale bi­sognava prendere i numeri, co­me al supermercato, chiamati dagli addetti: con l’apposito ta­gliandino, che alcuni si siste­mavano in bella vista sulla ca­micia, tre visitatori alla volta potevano visionare le 37 auto nuove e 138 usate.

Speriamo che in mezza a quella calca ci sia un estimatore del nostro blog, sia riuscito a fare un affare e ci offra un paio di spriz a me e a Omar. :)

A mezzogiorno, stremati, i dipendenti di Marazzato depu­tati all’accoglienza dei clienti hanno deciso di mettere un po’ d’ordine. «In quattro ore sono entrate oltre 200 persone – è stato l’avviso - tornate nel pomeriggio». Subito il vocio, non fossero bastate le lamente­le sulle formalità dell’asta: «Io sono il numero 300, cosa devo fare?» grida dalle retrovie un acquirente. «Torni nel tardo pomeriggio» ripetono gli ad­detti. Niente da fare per gli ol­tre trecento in attesa, il cui tur­no è stato posticipato alle 18, se non al giorno successivo: le auto saranno visionabili (ma non potranno scendere su stra­da) anche oggi e domani. Tutti gli interessati dovranno poi ri­presentarsi il 3 luglio, giorno in cui termineranno le offerte e saranno contattati telefonica­mente per partecipare all’asta vera e propria, al rialzo, che as­segnerà gli oggetti del deside­rio.

Vanno proprio di moda gli Outlet, assalto pure all' Outlet Marazzato.
Etichette: , , , 2 commenti | |
Reazioni: