omar Fardin

Visto il post precedente che mi è piaciuto un sacco... ho trovato anche questo. poi smetto, giuro! 

0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

C'è da dire che sti giapponesi (o sono cinesi?)  se le inventano tutte. E gli riesce pure bene! Per tutti quelli che sognano un lcd veramente grande... eccolo qui! Unico inconveniente: qualche centinaio di persone da mantenere! Si perchè incredibile ma vero... Sono persone! 

Qualcosa di lontanamente simile si era visto alle ultime olimpiadi.  Ma qui sta sceneggiatura, indubbiamente con tutti i limiti imposti dal luogo, è davvero qualcosa di unico. Complimenti alla fantasia e all'organizzazione che senza dubbio è impeccabile! :-)

0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
"Qualcuno aveva tentato di entrare nella sua officina forzando la porta (4 volte nell'ultimo mese), per questo un meccanico, Bruno Campello 62 anni, ha deciso di dormire in camper di fronte all'immobile che si trova a Mogliano. In nottata ha sorpreso due ladri e ha fatto fuoco colpendone uno. Ora è indagato per lesioni gravi. [...]"

Questa è l'ultima vicenda in fatto di cronaca di questo genere. Sto pover'uomo era la quinta volta in un mese che arrivavano i ladri. Dopo il quarto tentativo ha ngiustamente "montato la guardia". Ed è riuscito nel suo intento. Ha sparato contro il pavimento, proprio per non ammazzare nessuno. Ma i pallini del fucile da caccia sono rimbalzati colpendo uno dei malviventi. 

Secondo me ha fatto bene. E' solo una mia opinione chiaramente, ma visto che aveva avvertito 4 volte i carabinieri dei furti precedenti e visto che a nulla era servito... che poteva fare? Lasciarsi derubare? In Italia funziona così. Devi lasciarti derubare, perchè se tenti la difesa con la pistola ad acqua è probabile che sia il ladro a spararti, e se invece spari te è la giustizia a blindarti. In questo caso ha sparato per spaventare, mirando al pavimento. Che altro poteva fare? Offrire un rinfresco di benvenuto ai ladri? 

Credo che chiunque di noi se di notte sente dei rumori in casa e capisce che c'è qualcuno reagirebbe d'istinto. E l'istinto non ti dice certo di dare una stretta di mano all'intruso. E non pensiamo che chiamare le forze dell'ordine serva a qualcosa. Nel tempo che arrivano il ladro se l'è già svignata. E poi te le vedi le forze speciali che ti circondano la casa per un ladro d'appartamento? Vorrei proprio vedere...

In America per esempio la giustizia fai da te è anche troppo diffusa. Mai che ci sia una giusta via di mezzo. Ma la cosa certa è che in Italia siamo decisamente messi male. Vedremo sto pover'uomo se sarà condannato. Spero vivamente di no, un po' di buon senso insomma!

Etichette: , , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
C'è una cosa che non mi va proprio di quest'epoca moderna. La gente che compra cose che fanno schifo solo perchè sono la moda o solo perchè sono belle da vedere. Oggi me la prendo con tutti quelli che si comprano i televisori Full hd in formato 16/9 e poi magari guardano i film scaricati da internet. No dico... ma perchè butti i soldi dalla finestra? 

Ad oggi le uniche trasmissioni in HD sono quelle di sky. Con le quali tra l'altro ci sono numerose diatribe in corso. Infatti risultano affetti da molti artefatti quali squadrettamenti, distruzione dell'immagine, macroblocchi, rallentamenti e scattosità varie.  Insomma... una Mxxda. I forum sono pieni di gente che si lamenta.

E poi ci sono le trasmissioni normali. Uno ogni tanto vorrebbe anche guardarsi un canale normale. Striscia la notizia o qualunque altra trasmissione che possono fare anche sul digitale terrestre. Che pero' è sempre in formato 4:3. E allora uno prende un televisore al plasma, 42 pollici Full HD formato 16:9 per poi vedere la televisione normale. Possono avvenire tre cose: 1- vedi tutti schiacciati e deformati. Costanzo è già ciccio di suo... che bisogno c'è di deformarlo ancora di più?  2- vedi due bande nere a lato, e allora ti sei comprato un 42 pollici per poi vedere la tv come un 28.  3- tagli l'immagine sotto e sopra. Cosi' ti perdi una buona fetta di trasmissione. Il fatto è che poi la gente si abitua a ste aberrazioni e non ci fa più caso. Ho assistito a scene di gente che si lamentava quando vedeva le persone normali in tv dicendo che sembravano filiformi. E invece erano talmente assuefatti dallo schifo di vedere tutti "cicci" che non riuscivano più a distinguere il buono dal marcio. 

Non c'è che dire, sti televisori moderni vanno bene solo  se hai un lettore blu ray e ti guardi i costosissimi film in blu-ray. Il problema è che ormai vendono solo televisori in sto cavolo di formato. E anche i pc subiscono lo stesso problema. Una volta ti prendevi uno schermo da 19 pollici e andavi benone. Adesso un 19 pollici non ci fai un tubo perchè è più stretto di un vecchio 15 pollici. E' più lungo d'accordo... ma quando devo vedere un'immagine verticale per esempio... sono rovinato!

Qui dettagli anche tecnici sulle trasmissioni sky HD.  Lo so che adesso prendero' mexxda da tutti i tecnologico-dipendenti. Ma non venitemi a parlare di qualità vi prego. Siamo ancora molto lontani.


Etichette: , , , 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Allora... Io e la Sam ci siamo decisi a fare qualcosa. Si perchè una vita tra poltrona e lavoro sedentario, dove il peso massimo alzato è quello del telecomando non è certo una vita sana. E allora ci siamo messi d'accordo per trovarci ed andare a correre. Niente di che eh, chiariamoci. Per un pantofolaio nato come me dopo il primo km di corsa ero già finito. Pero' da qualche parte si deve pur iniziare no? Ieri sera quello qui sopra ero io, non Homer. 

Il divertente è che quando parli con gli amici di questa cosa avvengono due cose: 1- ti dicono che tanto non durerai. 2- Ognuno di loro ti da la propria ricetta per fare una corsa fatta bene.  "Devi correre senza mai fermarti e quando sei stanco saltella". " Devi correre e poi camminare". " Devi correre e fare anche ginnastica e percorsi vita".  E svariate altre.

Il bello è che la maggior parte delle volte sti consigli arrivano da gente che di corsa non ne ha mai fatta un minuto in vita sua. 

In ogni caso abbiamo cominciato, a modo nostro, un po' alla volta ma abbiamo iniziato. E adesso abbiamo tutta l'intenzione di continuare quanto è più possibile. Non so quanto resisteremo, ma certo non ho intenzione di mollare tanto in fretta. :-) 

Ho trovato un sacco di siti che parlano di corsa online. Talmente tanti che ho deciso di non mettere nessun link. Basta scrivere "running" su un motore di ricerca e si trova di tutto e di più. E tutti con consigli più o meno mirati. Dopo aver letto qualchje pagina ho chiuso tutto. Vado a correre e basta. credo che il giusto sia sempre nel buon senso. Non esagerare, correre il giusto e cercare di non sentirsi supereroi soilo perchè si corre da due giorni. Punto. 

Ah si. Poi bisogna associare una dieta, senno' col cavolo che perdo qualche chilo. Ne avevo già parlato tempo fa qui.

Fra qualche settimana vi aggiornerò sui risultati. Fate il tifo per noi!! 

Etichette: , 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Ieri sera sono andato a trovare l'amico Yanopin, neopapà. Uno un bel giorno si sveglia e come d'incanto... scopre che è diventato grande. 

Conosco Yano da molti anni. Insieme ne abbiamo combinate un bel po'. Per alcuni momenti la nostra vita ha preso anche strade diverse, ma sostanzialmente siamo "diventati grandi" insieme. Diventati grandi per uno come lui è una parola grossa, per quello l'ho messa tra virgolette. Nottate passate insieme al parco o a gironzolare, pizze alle 2 di notte in una improbabile pizzeria dalle parti di carpenedo. Infinite partite a giochi di società e, manco a dirlo, a flipper. Poi ovviamente ognuno si costruisce una vita, ognuno di noi si è fidanzato, è cresciuto dentro e, purtroppo, fuori. 

La prima botta arrivo' quando mi disse il fatidico "guarda che mi sposo". azz... Vabbe' tutto sommato non cambia nulla. Ci si trovava comunque spesso per giocare e divertirsi. Erano finiti i tempi delle 4 di mattina, ma pazienza. Tanto più che nemmeno io ho più il fisico.

Ma la botta vera è arrivata ieri sera, quando è arrivato in cucina con un fagottino dicendoci... "vi presento mia figlia". Vedendo negli occhi come la guardava si capiva che ormai era diventato grande davvero.  Incredibile ma vero, il nostro caro Massi è diventato papà. Sul serio. Per davvero. E non c'è possibilità di recesso. 

Il nostro eterno bambinone è finalmente cresciuto un po'. E per giunta diventando papà di una bellissima bambina. 

Adesso tutti li a sprecarsi su frasi sceme del tipo: "ha gli occhi della mamma" o " ha il naso del papà"...  La realtà è che ogni genitore, ma anche ogni nonno o ogni zio, vede quello che vorrebbe poter vedere. Ma è così che funziona, altrimenti ci saremmo già estinti.

Tutto sto popo' di post perchè non mi bastava fargli solo gli auguri. Al mio migliore amico vorrei riuscire a fare un augurio speciale... ma non sono bravo con gli auguri ne con i regali. Adesso speriamo solo che la nuova arrivata faccia dormire, almeno un po', sia lui che sua moglie. Povera Silvia. Ma di bambino non te ne bastava uno? :-)

Un abbraccio forte forte. A tutti e Tre.

P.S. Ho aggiunto una casella a destra. E' la "spezia del giorno". Scriverò ogni tanto un pensiero. Il pensiero del momento, che magari è troppo breve per farci un post, ma che mi piacerebbe lo stesso comunicarvi. Buttateci un occhio...

 

6 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Ormai ci siamo. Domani è il gran giorno. Tempo fa vi avevo detto che volevo rinnovare il mio studio. Ebbene, dopo un mese di lavori... ci siamo!

Domani mattina apro con un bel buffet per tutti (fino a sera o fino ad esaurimento scorte) e presento la nuova collezione autunno inverno.... Ehm... espongo tutte le novità che si possono fare con le foto digitali al giorno d'oggi.  Vi garantisco che coordinare tutti i progetti e i lavori, scegliere cosa va dove va e come va di ogni singola cosa, scegliere e pensare scritte e colori nuovi, organizzare la campagna pubblicitaria ecc ecc non è stata una passeggiata di salute. Ma adesso finalmente ci siamo e devo dire che sono davvero contento del risultato.

In sostanza si puo' stampare su supporti nuovi che arredano e si possono inventare dei nuovi modi di vedere la fotografia. Se siete in zona vi consiglio vivamente di venire a trovarmi!! Questo è il sito dello studio dove ci sono anche le indicazioni di dove sono se non lo sapete! :-) 

Etichette: , , 4 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Il nuovo messenger richiede a tutti i costi di essere installato. Io lo odio per una serie infinita di motivi, primo fra tutti la mancanza delle cartelle condivise, strumento di lavoro più che utile. Ma ne avevo già parlato qui. Ma se io voglio tenermi la versoione vecchia perchè devono obbligarmi a quella nuova?

Se volete evitare l'aggiornamento obbligatorio c'è la scappatoia. Basta installare una patch francese, che non cambia la lingua del vostro messenger, ma risolve alla radice il problema.

La trovate qui. E poi ditemi che non sono utile!! 

Etichette: , 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

E' di questi giorni la notizia di una nave "clandestina" ufficialmente mai naufragata che pero'... è naufragata eccome!

Il problema è che sembrerebbe che questa sia una nave fatta affondare apposta per imboscare una quantità incredibile di rifiuti radioattivi, fanghi di lavorazione  e altro. Bene direi. E' dal 92 che sta lì. Probabilmente i pentiti si sono decisi a dirlo adesso perchè dopo tutti sti anni c'è davvero il rischio che il metallo dei fusti si sia corroso e che i materiali fuoriuescano. Una vera e propria bomba ad orologeria. 

Direi che la pena per chi fa questi reati dovrebbe essere quella di rinchiuderli con i bidoni radioattivi nel luogo di stoccaggio... per sempre. 

Il fatto è che sembrerebbe che non fosse manco l'unica nave fatta affondare per sbarazzarsi di sti rifiuti. Ma io mi domando... chi produce sti rifiuti come fa a giustificare di averli smaltiti se poi al centro di smaltimento non sono mai arrivati? Vogliamo controllare chi produce sto genere di rifiuti? E soprattutto... con che coraggio tornano a parlarci di centrali nucleari quando poi la gestione anche delle scorie avviene in questo modo? 

Adesso dicono che è URGENTE  recuperare quei bidoni. Ma se ci sono voliuti 4 anni (1460 giorni) per semplicemente svuotare una piscina in un ambiente pulito e all'asciutto (vedi il video sopra) secondo voi quanto potranno impiegarci per fare un tale recupero in mare con tutte le difficoltà del caso? Sempre sperando che non saltino fuori altre navi nel frattempo...

Si, lo so, non è detto che sti fusti arrivino dalle centrali nucleari. Ma sempre rifiuti di quel genere sono e quindi dovrebbero essere sottoposti ai medesimi trattamenti.  Andiamo bene...

omar Fardin
Oggi voglio trattare un tema un po' difficile. Molti parlano della pericolosità dei vaccini e in rete si trova di tutto e di più a sostegno di una o dell'altra tesi.

Ma a me ha colpito la storia dell'influenza suina.

Ne avevo già parlato qualche tempo fa. Adesso pero' stanno tornando alla carica, con l'avvicinarsi dell'inverno.

Il "problema" è che stanno contando di vaccinare il 40% della popolazione. Un discreto businness per le multinazionali del farmaco. E a me potrebbe anche fregare poco dei soldi che fanno loro. Se di mezzo non ci fosse la salute mia e dei miei cari.
Dovete sapere infatti che in america, dove si preparano ad una vaccinazione anche superiore come percentuale alla nostra, hanno cambiato la formulazione del vaccino proprio a seguito delle proteste della gente. Eh si, perchè lì la gente è informata di quello che si fa, mica come in Italia dove sembra esistere solo la bega politica di turno, come ho già detto.

Be' dicevo... hanno cambiato la formulazione del vaccino, togliendo un coadiuvante che si chiama "squalene". Nome in codice MF59. Perchè l'anno tolto? Perchè hanno ammesso che proprio bene non faceva. In teoria serve ad accellerare la reazione che ha l'organismo verso il vaccino. Ma in pratica ha un sacco di effetti collaterali che potete leggere qui. E vi consiglio vivamente di leggerli.

In Italia pero' potevamo non essere migliori? Ovviamente da noi verrà commercializzato con il coadiuvante. Evvai... Così possiamo scegliere se ammalarsi di influenza o di qualche altra malattia più o meno sconosciuta.

Come sempre per fortuna esiste la rete dove le notizie vengono riportate guardando alla stampa estera... perchè in Italia... eeeeh be'.

Insomma, se avete bambini (vero Yano) o se stavate pensando comunque di vaccinarvi.... Informatevi bene prima! 

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
La famiglia di Spezie Per La Mente si è allargata di un'unità, e che unità!! Ebbene sì, la cara Silvia questa mattina ha partorito una bella bambina. Sono "ultra felicissimo da morire", anche perchè io (spero :) ) sono il papà!! Sofia, questo è il nome della bellissima neonata, è nata alle 7 di questa mattina con un peso di 3 kili e 700 grammi.
Non so descrivervi l'emozione che ho avuto sia vederla nascere che la prima volta che l'ho presa in braccio, ma penso che se ne avete avuto uno anche voi, lo capirete al volo.
Un saluto a tutti, ci sentiremo presto.
Etichette: , , 6 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Un paio di Italiani vogliono provare la scalata alla montagna Goggle News con il sito ZicZac che è un progetto italianissimo che nasce grazie al lavoro di due ingegneri, che hanno i natali a Padova e Genova. Il primo, Michele Zelco, 32enne, è l'ingegnere elettronico veneto che ha creato l'algoritmo in grado di lanciarlo nel panorama delle novità assolute del web. Il secondo è Giulio Arduino di 37 anni, di Genova ed è un informatico con background di studi a Chicago.

Da qui parte la teoria «della partecipazione attiva» proprio perchè le segnalazioni di articoli arrivano personalmente dagli utenti, e sono gli stessi che ne classificano la rilevanza, la popolarità e la correttezza. Sono queste le caratteristiche principali del nuovo «aggregatore di news», che si ispira al sistema Google ma che in più, rispetto alla piattaforma americana, combina le informazioni degli utenti a quelle delle fonti ufficiali.
Democrazia, completezza, veridicità dell'informazione potrebbero essere le parole chiave per arrivare a risultati finora snobbati dal circuito ordinario. Ma è una formula che già si annuncia come successo: quattrocento gli articoli inseriti ogni giorno, un milione le pagine visitate in un mese.

Diciamo che il sito ZicZac è abbastanza semplice e intuitivo molto colorato, ma per me manca ancora qulche cosa in più se proprio si vuole scalare la montagna Google News.
A voi provarlo e darmi i vostri pareri.
Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
La libertà di stampa è uno dei princìpi fondamentali di una repubblica. Dovrebbe essere un diritto fondamentale sempre, ma sappiamo tutti che non lo si puo' dare per scontato.

Spesso la libertà di stampa si confonde con la politica, perchè le restrizioni arrivano quasi sempre da lì. Ma non solo. Un esempio lampante è il fatto che non si parli mai dei problemi creati dalle grosse compagnie telefoniche. Gli inserzionisti pubblicitari di fatto fanno pressioni affinchè certe notiezie non passino. E questo è un fatto. 

Ma io non credo che in Italia manchi la libertà di stampa in senso generico. Secondo me c'è una stampa manipolata e in mano a pochi noti. E badate che non sto parlando di Berlusconi o del politico di turno. Il problema secondo me è ben più ampio. Sono settimane che i giornali tutti fanno operazione di "distrazione di massa" con la scusa dei caxxi di berlusconi. Io vorrei che i giornali mi dicessero cosa succede nel mondo e cosa succede in parlamento, che leggi stanno passando sotto silenzio con tutto sto can-can mediatico. Che mi frega a me di quello che scrive uno su l'avvenire e poi il_giornale che fa 9 pagine solo su questo o repubblica che fa le crociate anti questo o anti quello.... 9 pagine su il giornale, le ho contate!!

Repubblica ormai sul sito occupa colonne solo per questo, i giornali di sinistra pure, Libero non ne parliamo nemmeno. E sarebbe questa l'informazione libera italiana? Ricordo che sono tutti giornali pagati con finanziamenti pubblici, cioè con i NOSTRI soldi. Ci sono miriadi di notizie che uno deve andarle a trovare solo nei giornali esteri. Ogni settimana il parlamento Europeo per esempio si occupa di leggi e di provvedimenti che ci riguardano. E in italia di cosa si parla? Di quante donne si porta a letto il premier. Che potrebbe essere anche un dato interessante e pure rilevante, ma non puo' occupare per settimene o mesi le testate dei principali giornali e tg. Manco della morte del papa ne hanno parlato così a lungo! E soprattutto non è ammissibile che ogni notizia sia poi fonte di scaramucce interne riportate nei minimi dettagli occupando pagine e pagine di spazio.  Ci sono un sacco di notizie che passano inosservate perchè i giornali sono occupati a farsi la guerra personale. Ce n'è per la sinistra e per la destra, dai vari casi del premier al prosieguo del caso Unipol. Insomma a me sta troppo su quel posto la stampa tutta, soprattutto perchè si fanno i caxxi loro con i soldi anche miei... ecco. 

Vignetta di GavaVenezia. Grazie Marco!
0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Sono un fotografo. E ogni tanto nel mio blog non posso non parlare di argomenti fotografici. Ma non voglio essere noioso. Solo che prendo spunto dal lancio sul mercato di una nuova macchina fotografica per farvi riflettere un po'. 

Partiamo dal prodotto. Hanno lanciato, ovviamente con toni entusiastici, la nuova Canon Eos 7D. Buona macchina semi professionale. Non sto a scendere nei dettagli tecnici che potete, se vi interessa, trovare qui

Il motivo del mio post è che ogni volta che lanciano sul mercato una nuova macchina la lanciano come se fosse "LA" macchina. E ne ho viste fin troppe di macchine lanciate sul mercato con toni a dir poco entusiastici. Alcune volte anche con toni rivoluzionari. Con prove, con dichiarazioni da parte di fotografi affermati e non. Ogni volta leggevo su forum i commenti di chi l'aveva provata ed erano sempre entusiasti, pazzeschi. Al punto che uno ha il modello precedente comprato a volte meno di un anno prima e lo vorrebbe schiantare sul muro. salvo poi accorgersi che il modello nuovo è solo... leggermente rivisto e corretto.

E allora ormai ho imparato che non bisogna più crederci, perchè ogni volta puntualmente si è rivelato tanto, tantissimo fumo e poco o pochissimo arrosto.

Mi ricordo per quando hanno lanciato la macchina fotografica Sigma. Ero andato a Orvieto ad una convention di fotografia e l'avevano presentata come la rivoluzione del mondo digitale. Il nuovo sensore chiamato foveon. Ce l'avevano descritto nei dettagli, dicendoci e spiegandoci perchè doveva essere praticamente uguale alla pellicola e avrebbe dovuto surclassare qualsiasi sensore presente e futuro... pareva na presentazione herbalife. E poi invece come volevasi dimostrare... è stata una bolla di sapone.

Ma questo succedeva anche in tempi più antichi quando presentavano le nuove pellicole.
Sembrava una rivoluzione ogni volta. E poi invece era solo la vecchia pellicola leggermente migliorata. Per non parlare di quando hanno lanciato l'aps( qualcuno se lo ricorda?) non avete idea di quanto mi hanno spaccato i maroni dicendomi che ero un cretino a non crederci, che quella era la vera rivoluzione del futuro. Rivoluzione poi durata puntualmente il tempo di accorgersi che era una cagata pazzesca..


E' sempre stato così. E al giorno d'oggi con il digitale è ancora peggio. Le macchine digitali sono merce che scotta. Bisogna vendere, vendere , vendre e ancora vendere. E' l'imperativo. I costi di progettazione sono altissimi, i guadagni risicati, l'obsolescenza dietro l'angolo. Ogni espediente è buono per vendere.

Ora io non dico che questa macchina nello specifico non sia meglio delle altre. Sicuramente è un po' meglio di altre. Ma diffidate sempre dai toni troppo entusiastici. Fidatevi di chi c'è già passato. fidatevi più del buon senso. E soprattutto ricordate... una bella foto la fa il fotografo, non la macchina!


Etichette: , , , 1 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Si dice che lo Spritz esista da oltre cent'anni, si presume che la sua origine sia da collocare nel periodo austoungarico dagli stessi soldati austriaci, che trovando il vino Veneto troppo alcolico, rispetto al tenore cui erano avvezzi, lo allungavano con un goccio di selz o acqua frizzante. Il Suo nome deriva proprio dalla parola austriaca "spritzen", che significa "spruzzare".
Da buon Veneziano posso confermare che nelle vere "cicchetterie" il mitico spritz era fatto di semplice vino bianco e acqua frizzante. Solo col passare degli anni vi sono state apportate varie modifiche fino a renderlo un vero e proprio aperitivo.
La sua notorietà a livello nazionale è avvenuta tramite la pubblicità di una nota casa produttrice di bevande alcoliche che ad inizio 2008 ha avviato una campagna pubblicitaria inneggiante al consumo di Aperol Spritz. Infatti se oggi ordini uno spritz a Bari lo sanno fare anche loro, tuttavia l'originale rimane sempre a noi Veneti.

E adesso arriva pure la rivoluzione, firmata da Mon­telvini e Moletto (cantine vinicole nel Trevigiano): lo spritz sarà venduto in fusto e sarà così servito alla spina. Tutto questo solo per far prima, però così si rischia di cancellare il rito che personalizza l’aperi­tivo in ogni bar.
Per esser sicuri di non patire il furto dell’idea, hanno addirittura deciso di registrare il marchio con il nome di «SpritzOne».

Credo che i professionisti del marketing abbiano fatto un ottimo lavoro, permettendo allo Spritz di emergere in tutto il territorio Italiano, tuttavia sono del parere che le origini delle cose dovrebbero sempre essere mantenute.
Etichette: , , 3 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Voi siete amanti dei gatti o dei cani? Io sono più per i gatti. Maggior indipendenza minore rottura di balle. Per esmpio  se si deve lasciarli a casa da soli anche per tutto il giorno. E poi sono troppo coccoli. si, se non ne hanno voglia non se ne parla. Non vanno a comando come i cani. Ma se sono abituati bene sono decisamente più puliti e meno puzzoni dei cani. E il fatto che siano più indipendenti è solo segno che hanno una loro personalità e non sono succubi come i cani al padrone. 

Dog have masters, cats have staff!

E quelli che dicono che i gatti non sono intelligenti come i cani, o non si affezionano al proprietario come i cani... be', evidentemente non hanno mai avuto un gatto. (Vero sam?) 

Io personalmente vedo i miei gatti che quando mia madre non c'è vanno letteralmente in depressione. La cercano per tutta la casa. Sono incredibili i gatti. Anni fa mia madre decise, visto che ne avevamo 7 o 8, di regalare un gatto ad una signora di Mestre. In pratica una quindicina di km di distanza. Il gatto ovviamente scappo' dalla sua nuova casa dopo appena un giorno e dopo 6 mesi ce lo ritrovammo a miagolare davanti a casa nostra.  Divento' il nostro eroe.  Aveva attraversato centri abitati, campi, fiumi e chissà cos'altro per tornare da quella che era la sua famiglia. Alla faccia del cane eroe!! :-)

 Ok sono di parte lo so. Ma ditemi cosa ne pensate anche voi che leggete. Contribuite un po'... su!

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Dico... Avete mai provato a vedere cosa si trova in Yahoo answers? Ce n'è davvero per tutti i gusti. 

In teoria è un sito sul quale chiunque puo' fare domande e tutti possono provare a dare risposte. In pratica ci sono delle domande davvero imbarazzanti. Stile giornalino "cioe' " dei bei tempi.

Ci sono gli aspiranti Suicidi con domande del tipo: "mi potete dire se qualcuno di voi a mai pensato al suicidio, perchè e per quale motivo non si è suicidato." Oppure adolescenti alle prese con un annoso problema tipico della loro età:"Masturbarsi fa venire i brufoli?" 

Ma La domanda più bella di tutte è questa: "Come si kiama una canzone molto vekkia ke mettevano se nn sbaglio nei cabarè ke fa na na na nanaaa na na na nanaa?"

Eccezionale. Se conoscessi l'autore della domanda dovrei premiarlo... è irresistibile!! A parte il linguaggio molto da teenager tutto fatto di "k" e di abbreviazioni... ma si puo' essere così scemi???? 

Altre domande:

"Ogni volta che mi vede sorride... mi ama? " [E pensare che una volta c'erano le margherite per queste domande... n.d.b.]

"Mi sento troppo trxxa, quando sono in mezzo ai maschi tutti cercano di infilarmi la lingua in bocca, che fare? Non voglio che mi prendano per zoccola, perché non lo sono" [No eh? n.d.b.]

"Ieri il mio ragazzo mi ha toccato dentro le mutandine con la mano...ho paura di essere rimasta incinta..." [Un classico direi... n.d.b..]

"Cosa mi serve per costruire un'astronave?" [non ho parole... davvero... n.d.b.]

E la domanda delle domande:

"Ciao ragazzi, help me, sono nuovo, appena registrato, volevo chiedervi... come si fa a fare domande su Answers?" [.... n.d.b.]

Da non credere....  

Etichette: , , 1 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Per la prima volta l'Agenzia del Demanio ha deciso di allineare in tutta Italia le migliaia di proprietà mettendo in vendita un pezzo di spiaggia del Lido (tra cui il Caribe). Andranno inoltre all’incanto il 16 settembre altri due terreni del Lido: il giardino a fianco del Caribe, di pertinen­za della Villa degli autori vicino all'hotel Petit Palais, area edifica­bile e un terreno all’interno di Ca’ del Moro.

Il Caribe tratta di ben 1420 metri quadrati in vendita a 595.000 euro.
La vendita del Caribe stupi­sce un po’ tutti, in effetti quel­la è l’unica spiaggia che può ave­re questa sorte: tutto l'arenile del Lido, infatti, è di proprietà del Demanio Marittimo tranne quello del Caribe che è del De­manio Civile. Mentre i beni del Demano marittimo non sono alienabili, quelli del Demanio ci­vile sì.

L'altro fazzoletto di terra che l'Agenzia metterà all'asta e farà sicuramente gola ai costruttori riguarderà 680 mq catastali, adiacenti al Caribe, caratterizzati da giacitura pia­neggiante ed attualmente inglo­bati nell’area pertinenziale di un limitrofo immobile a destina­zione residenziale.
Certo è che la pos­sibilità di costruire fronte mare a due passi dal celebre hotel Excelsior potrebbero far gola a più di qualcuno visto che si po­trà edificare con un indice di 2,1 metri cubi per metro quadro. Per averlo servono 674.000 euro.

Infine vi è in vendita a circa 236.000 euro un terreno non edificabile inglobato nel complesso al­berghiero di Ca' Del Moro, ma qui gli aquirenti non possono essere tanti: su quel terreno di 2.400 metri sono stati costruiti il bar con la tettoia, la centrale termica e parte della piscina sco­perta, oltre a giardino.

Quasi quasi con quei pochi soldini messi da parte mi comprerei il Caribe così potrò andare al mare sul mio "fazzolletto" di spiaggia!! :)
Etichette: , 3 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Be'... occorre un piccolo prequel. Io non ho mai amato molto studiare. Almeno non quando andavo a scuola. Come tutti i ragazzi della mia età preferivo fare ben altro. E come tutti i ragazzini che finite le medie si trovano a dover decidere la strada giusta da seguire... mi son trovato impiastricciato fino al collo. E ho dovuto fare un scelta senza avere per nulla le idee chiare.

Sono stato trascinato più dalla comodità e dagli amici che dalle mie idee verso L'ipsa, Istituto agrario. (A dire il vero avevo sbirciato anche la quantità di ore di matematica presenti, ed erano decisamente poche, il che deponeva decisamente a favore). Per carità con il senno di poi tutto sommato non è nemmeno stato male. E vista la poca voglia di studiare dell'epoca... E' stato decisamente bene non osare di più.

Ma veniamo a noi. Qualche anno fa mi sono accorto che non mi bastava. Crescendo sono nati altri interessi e mi è tornata (o venuta)  la voglia di imparare cose nuove, nonché di approfondire alcuni argomenti che mi sono sempre piaciuti ma che ho sempre trascurato per mille ovvie ragioni.  Ecco che allora mi sono informato su vari corsi a pagamento e non, e alla fine invece ho deciso di provare ad iscrivermi alla scuola serale.

Come tutti anche io avevo parecchi pregiudizi sulle scuole serali. Le vedevo come una sorta di scuola da sfigati, da studentidi serie B o da studenti che non avevano voglia di fare un caxxo tutto il giorno. Sarà anche per via delle reminescenze  d'infanzia  dove la mamma tra le altre aveva anche la minaccia "guarda che se non studi ti mando a lavorare e vai al serale!"..

La scuola che scelsi fu lo Zuccante.  Mica l'ultimo degli istituti. Il terrore più grande che mi preparai ad affrontare fu la Matematica. Materia odiosa già dai tempi delle medie e che alle superiori mi aveva inserito parecchi 3  in pagella... Il passo più grande che feci fu quello di tornare in un'aula, con lavagna banchi e cattedra. La cattedra del temuto prof... e poi la campanella a scandire il passare delle ore e vari professori che vengono a spiegarti cose che fino ad un minuto prima ti sembravano inconcepibili.... Ricordi tenebrosi del mio passato neppure troppo lontano.

Ma da lì a qualche minuto il tutto mi apparì invece come realmente era. Professori che erano molto più disponibili e gentili di quanto non lo fossero (almeno i miei) al mattino e soprattutto professori disposti a insegnarti le cose con la passione per il loro lavoro. Hai detto nulla!

Arrivai alla fine del primo anno (la terza superiore) che, incredibile ma vero, capivo anche la matematica. La matematica!! vi rendete conto? La mia materia oscura per eccellenza! Merito di un po' di maturità in più da parte mia forse, ma soprattutto di una grande professoressa. Professoressa che, ironia della sorte, si chiama Italiano di cognome. Non finiro' mai di ringraziarla. 

Ormai sono passati 5 anni da quella scelta e devo dire che un mondo nuovo mi si è schiuso davanti agli occhi. Non solo mi sbagliavo quando giudicavo le serali  un corso di serie B. Ma anzi ho potuto constatare che sono meglio organizzate e più funzionali dello stesso corso diurno. Se uno ha voglia di imparare, ovvio.

Insomma morale della favola sono riuscito a ridiplomarmi con un ottimo voto e mi son portato via un sacco di cultura in più, un sacco di amici e conoscenti, un sacco di belle esperienze. Al punto che quest'anno son tornato lì un paio di sere a settimana per seguire un'altro corso. Alcuni mi hanno dato del pazzo. Ma io credo che se le cose le fai con piacere c'è solo da guadagnarci. 

Di solito nel mio blog ho sempre evitato di raccontare di me. Ma questo post era d'obbligo in quanto credo che molti siano i pregiudizi e le false credenze che circolano intorno alla scuola Italiana. Ci sono invece degli istituti e dei corsi che decisamente sono ben al di sopra della media. Questa scuola ne è un esempio. Tra l'altro durante i miei tre anni di corso ho avuto modo di vedere e conoscere altre realtà di scuole serali e devo dire che di istituti attrezzati ed organizzati come lo Zuccante decisamente ce ne sono pochi. E allora ogni tanto mi sta bene in questo blog dare anche qualche messaggio positivo e dire che ci sono cose che funzionano in Italia, anche se solo grazie alla buona volontà di chi le gestisce! 

Se vi ho incuriosito e volete approfondire c'è il sito del serale qui. E poi un'intervista ad un professore del serale che spiega meglio di me come funziona qui.  E buona sQuola a tutti!!

Etichette: , , 1 commenti | |
Reazioni: 
yanopin
Dopo un anno dall'inaugurazione del quarto ponte che attraversa il Canal Grande, iniziano le manutanzioni "straordinarie" del Ponte della Costituzione (per tutti i Veneziani resterà il Ponte Calatrava). Dopo 365 giorni il futuristico ponte si è spostato di 2 cm per parte. Il bello è che il Sig. Giorgio Romaro, collaboratore di Santiago Calatrava, aveva già previsto tale manutenzione e ribadisce che per i prossimi 3 anni sarà necessario riportalo all’assetto iniziale periodicamente fino a quando le fondamenta rinforzate non si saranno stabilizzate. Perché una struttura simile è normale che «cammini».
Sa­rà una procedura delicata in cui i tecnici dovranno agire sui martinetti posizionati alla ba­se del ponte senza avere interfe­renze dovute al passaggio delle persone, per riportare lo sposta­mento sulle spalle ai valori ini­ziali.
Questo comporterà la chiusura del ponte per almeno due giorni con conseguente interruzione del traffico pedonale (martedì 15 e mercoledì 23 settembre dalle 8 alle 17 ).

Da buon Veneziano, mi auguro che queste manutenzioni straordinarie siano comprese nel prezzo iniziale di costruzione, dato che il Sig. Romaro, da quanto ribadisce, le aveva già previste.
Tuttavia come ben sapete io non sono un gran estimatore di tale ponte, non tanto per la sua utilità su cui mi trovo d'accordo, quanto per la sua estetica troppo moderna e troppo onerosa.
Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: