omar Fardin
691 milioni di euro. E' l'incredibile utile d'esercizio del 2009 per la società autostrade. Evidentemente è troppo poco perché da domani le tariffe aumentano per legge.


Buona fine Anno amici lettori!

Da domani scattano tutti gli aumenti. Autostrada luce, gas, RC auto, in primis. Autostrade. ANCORA!!!!
Uno studio della camera di commercio di Mestre dice che se in poco più di un decennio – dal 2000 all’ottobre di quest’anno – il costo della vita è aumentato del 27,1 per cento, la tariffa dell’acqua potabile, per esempio, è cresciuta del 70,2 per cento, quella della raccolta rifiuti del 61 per cento, i biglietti dei trasporti ferroviari del 53,2 per cento” Al quarto posto proprio i pedaggi autostradali: + 49,1 per cento, ventidue punti più dell’inflazione.
Complimenti.
Meno male che a beneficiarne sono persone che hanno un estremo bisogno di Denaro poverini... Benetton in testa.
Da decenni le tariffe non servono più a ripagare l'investimento iniziale, ma solo ad arricchire i concessionari. Il sistema delle concessioni autostradali è una manna per i fortunati che ne fanno parte visto che genera profitti enormi e sicuri.

E il bello è che ti fanno pagare tutto. La benzina sulle autostrade è sempre alle tariffe massime. Chi prende l'A4 dalla tangenziale di mestre paga anche la tangenziale (e non si capisce perché). A meno che non ci si faccia il giro della rotonda a Dolo come spiegai qui.
Se ti succede un qualsiasi problema e devi chiamare il soccorso poi le mazzate son garantite. E, dulcis in fundo... se gli fai risparmiare un sacco di stipendi di casellanti mettendoti il telepass... paghi in più pure quello.  Paghi per far perdere posti di lavoro. Eccellente.
E non si capisce proprio in nome di cosa aumentino ancora le tariffe. Visto che l'utile  di esercizio è stato di ben 691 milioni di Euro.
Si si, strabuzzate gli occhi di nuovo. Quello del 2010 non l'ho trovato ma certo non sono in perdita.

E poi mi dite che non c'è da incazzarsi???

Se volete provare a capire dove vanno a finire i vostri soldi... vi consiglio di leggere questo. Interessante analisi (che pero' non ho avuto tempo come mio solito di verificare, ma non dubito che sia, se non vera, almeno veritiera) di quante scatole cinesi ci sono dietro e di quanti intrallazzi ci siano tra le varie società.

Tutto quello che ho scritto (e molto di più) è documentato dalla società autostrade stessa. Potete scaricarvi un interessante libretto in pdf direttamente qui.

Poi io per carità non sono un economo. Quindi se qualcuno che se ne intende un po' di bilanci aziendali può smentirmi... Me lo dica. Giuro, ne sarei felice. Almeno ci sarebbe un perché....


Buon anno nuovo!!


Etichette: , 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Come volevasi dimostrare l'antitrust ha dato ragione ai consumatori ed ha punito apple per il comportamento scorretto con la garanzia fornita sui suoi prodotti. Ne avevo parlato qui.
E qui i dettagli.
Ma se 900mila euro son certo una bazzecola per un colosso come apple quello che più conta è che da adesso in poi dovrà rigare dritta.
Vedremo come cambierà la politica dell'azienda.
Quello che sono curioso di vedere è come e se cambierà il prezzo o la durata dell'estensione di garanzia AppleCare Protection Plan. Un conto è pagare tipo 179 euro (per l'i-mac da 21) per due anni aggiuntivi di garanzia, un conto è pagarli per uno solo. Delle due l'una: o abbassano il prezzo o aumentano a 4 gli anni di garanzia. Oppure come può permettersi solo un'azienda che ha adepti per clienti... non farà assolutamente nulla e la gente continuerà a spendere soldi. Spero che la situazione che si andrà a creare non sia questa.
In ogni caso consumatori gioite. Da oggi in poi  anche se acquisterete un prodotto apple vi daranno due anni di garanzia. Per legge. Ale'!




Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Buone Feste a tutti i miei Blog-lettori.
Scrivo solo questo Altrimenti se supero le tre righe Yanopin non legge.
Passate un buon Natale... e Tanti buoni panettoni a tutti!! :-)



1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Questo post nasce da una discussione che ho avuto con un vegetariano convinto.
Io non ho nulla contro i vegetariani, ci mancherebbe. Ma il tizio in questione pensando di stroncare ogni mia risposta mi ha mandato il link ad un video di una brutale uccisione di un animale in un macello.

Vi garantisco che non ho il cuore di pietra, anzi. Ma non serve a nulla far vedere scene brutali. Sono un Agronomo, (ebbene si, anche quello) nei macelli ci sono stato e ho visto come uccidono gli animali. E non è certo come in questo video (lo sconsiglio vivamente a chi è facilmente impressionabile). Non so da dove arrivi, forse in qualche paese orientale o non so dove. Ma per quello che ho visto io la cosa è molto diversa. Certo, l'animale viene ucciso e non è una bella scena, su questo non ci piove. Certo il consumo di carne è esagerato, anche su questo sono d'accordo. Ma da lì a non mangiarla del tutto... ce ne passa. Ci vorrebbero regole più severe e controlli più stringenti piuttosto. Striscia la notizia ne ha fatte vedere di cose che sono ben più fastidiose di questi video girati ad-hoc per impressionare. Rispetto (e un po' ammiro) chi fa la scelta vegetariana. Non rispetto chi vorrebbe imporla al mondo. Ecco tutto.

E invece quando si parla con i vegetariani è come parlare con un fanatico dell'islam. Non c'è storia, hanno ragione loro, punto e fine. E se gli dici che le diete vegetariane portano a deficit di ferro, calcio e vitamine D e B12... Semplicemente negano categoricamente. E quando ho tentato di spiegare che io li rispetto e pretendo lo stesso da loro mi hanno accusato di essere come i fumatori, che dicono che fumano perché gli piace, e non perché son dipendenti. A me non sembra proprio la stessa cosa. E a voi?

Poi per carità... Che il consumo esagerato di carne che si fa al mondo sia una delle cause della rovina di questo pianeta è innegabile. Ma non credo che per questo si debba passare da un estremo all'altro. Vi do' qualche numero, così, giusto per farvi un'idea.

Produrre 1 kg di manzo equivale a produrre gas serra potenzialmente responsabili del riscaldamento globale pari a 36,4 kg di CO2 che equivale alla CO2 emessa da un automobilista medio europeo che percorre 250 km. L'allevamento consuma il 70% di tutte le terre agricole il 30% di tutta la superficie terrestre.
Un altro enorme impatto della produzione di carne è l'acqua che occorre per produrne 1 kg. Per esempio per produrre 1 kg di:
mais 900 litri
riso 3000 litri
pollo 3900 litri
maiale 4900 litri
manzo 15.500 litri
Un enorme consumo di acqua, non c'è dubbio.

Quindi da oggi... Tutti a mangiare pollo!! :-)
I vegetariani mi odieranno lo so. Ma la carne mi piace. Non credo di farne abuso, pero' a mangiare solo erba non mi ci vedo proprio...
Voi come la pensate?








Etichette: , , 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
In Italia si chiama Next. Nel resto del mondo si chiama Mini. Ma non fa differenza. Trattasi di uno smartphone di fascia "entry-level" che può dare ottime soddisfazioni.
In realtà non è mio compito fare una recensione dei telefoni cellulari. Ma visto che me lo sono comprato ho deciso di parlarne. E di analizzare soprattutto un aspetto trasversale di questo telefono.
Il sistema operativo è android. Comprato con Froyo (2.2) e aggiornato con facilità a Gingerbread (2.3.4) Ha praticamente quasi le stesse capacità dei suoi fratelli maggiori.
E qui si innesca la mia piccola riflessione. Un tempo se compravi un telefono da poco facevi poco. Punto. Adesso se compri un telefono da poco come questo fai quasi le stesse cose che fai con i telefoni android da ben più soldi. Ok, lo fai più lento. E con un display più piccolo e meno definito. Ma poi? Basta. Se non ti interessa avere l'HD sul display e non ti infastidisce aspettare qualche secondo in più quando lanci un'applicazione... Il gioco è fatto. Spendi 120 euro e fai le stesse cose che il tuo amico fa con un telefono da 600. Qualcuno mi smentisca vi prego.
E' dotato di Tecnologia capacitiva per lo schermo,  ha il Gps, il 3G, E sul market trovi tutto quello che il mondo mette a disposizione per il sistema Android.
E non è poco. Quest'anno Android ha superato nettamente tutti gli altri sistemi operativi. (il grafico fa riferimento ad aprile 2011)  Se non altro perchè oramai è installato su uno sterminio di apparecchi.  Questo vuol dire che nei prossimi anni le applicazioni per android andranno moltiplicandosi in quanto ovviamente gli sviluppatori vanno a creare per i mercati dove c'è più possibilità di vendere.
Quello che voglio dire io è che a volte, forse, non val la pena spendere follie per un telefono cellulare. E questo vale oggi sicuramente più che 5 anni fa per esempio. Personalmente sono rimasto molto stupito dalle capacità di questo telefono e di Android. Dal riconoscimento vocale al navigatore gps,  alla miriade di app scaricabili gratuitamente alla gestione della mail e quant'altro... Insomma decisamente un buon giudizio.
Poi... se avete soldini e potete permettervi un S2... Allora siete a posto! :-P



Etichette: 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Il comune di Venezia ha dichiarato guerra alla raccolta dei rifiuti fatta a casaccio. Da ottobre ha iniziato a distribuire nel territorio i nuovi cassonetti per la raccolta del secco. Cassonetti per la raccolta del secco che obbligheranno i cittadini a fare una raccolta differenziata fatta bene. Hanno invitato tutti i cittadini a ritirare una chiave elettronica che permetterà di aprire i cassonetti solo ai residenti. Non ci sarà più la possibilità di  portare le immondizie da un'altra parte. Dovrai fare amicizia con il  cassonetto sotto casa.  E dovrai volergli bene davvero, perchè senno' ti innervosisci.

Prima cosa. Il buco in cui infilare il sacchetto del secco è piccolo. Tanto piccolo.
Seconda cosa. Per il momento non è previsto, ma prossimamente c'è da aspettarsi un conteggio del numero di aperture con conseguente adeguamento della tariffa pagata (e speriamo non solo verso l'alto). Terza cosa. Come tutte le cose tecnologiche c'è da aspettarsi che dop qualche tempo ci siano mezzi bidoni fuori uso. Ci auguriamo che la manutenzione venga fatta come si deve. Quarta cosa. Sono cambiate un po' di cose e adesso è possibile riciclare anche materiali che prima non erano riciclabili. Il buco dei bidoni per la plastica si ingrandirà per permettere il passaggio di qualsiasi oggetto in plastica, non solo le bottiglie. Il tetra-pack si potrà buttare nel cassonetto della carta. E via così.

Dicevo... Hanno mandato a tutti la lettera di invito a ritirare la chiave presso la sede del comune, suddividendo così l'afflusso di gente. Domenica scorsa era il mio turno. Si, incredibile, di domenica pomeriggio.  Sono andato a prendermi la chiave elettronica e subito dopo sono stato accompagnato dagli operatori Veritas ad un tour guidato ai nuovi cassonetti. Devo dire che l'organizzazione era ottima. Mi hanno fatto provare il meccanismo e ho avuto qualche sorpresa. La calotta è completamente elettronica. Con tanto di display a colori che ti dice cosa fare. Inserisci la chiave e si apre da sola. inserisci il tuo bel sacchettino... chiudi e via. Se il cassonetto è pieno invia automaticamente un segnale alla centrale. Idem se è rotto. Incredibile, la tecnologia applicata alle "scoasse".

Sul come differenziare si è già detto di tutto. Ovviamente gli operatori mi hanno spiegato tutta la procedura. E non sono mancate le sorprese. Per esempio: I bicchieri di vetro non vanno nel vetro, ma nel secco. I produttori infatti usano delle sostanze per renderli più trasparenti e brillanti che li rendono non riciclabili. Gli scontrini fiscali vanno nel secco e non nella carta. La plastica va tutta nella plastica. Cellophane compreso. Insomma, tutta la lista ve la risparmio. La trovate qui.


Quello che mi fa un po' strano e che ha innescato qualche discussione con alcuni amici è che il tutto deve essere ben diviso ( e questo consente una drastica riduzione della parte secca non riciclabile, ecco perchè la calotta è piccola) e deve essere anche pulito. Cioè... se svuoto la scatoletta di tonno poi non posso buttarla nel bidone del vetro/lattine così com'è. Devo lavarla. O almeno darci una sciacquata insomma. Se mangio la pizza nel cartone poi il cartone lo posso buttare nella carta solo se è pulito. Il tetrapack del latte va nella carta. Previa sciacquata. Il barattolo dello yogurt va nella plastica e il coperchio nell'alluminio. Sempre previa sciacquata. Insomma la cosa non è  sempre così semplice. E non tutti avranno la pazienza di passare ste cose sotto il rubinetto. Però è dannatamente importante farlo. Non per quelli della veritas, che con le tariffe che hanno dovrebbero venire a lavarmele loro le cose. ma per l'ambiente. Pensate che riciclare un barattolo significa riciclare acciaio, stagno e alluminio e risparmiare dal 60 al 75% dell' energia usata per produrlo da materie prime. Con 13 barattoli di pelati per esempio si fabbrica una pentola nuova. Se volete un po' di statistiche andate qui.

Qualcuno mi ha detto che potrebbe farlo chi raccoglie i rifiuti il lavaggio. Ma non è così semplice. Passare sotto il getto d'acqua del rubinetto il vasetto dello yogurt è un attimo e diventa presto un gesto abituale. Lavare in maniera industriale milioni di barattoli e lattine raccolti ogni giorno richiede impianti pazzeschi che consumano energia e denaro e che andrebbero sempre a scapito dell'ambiente e dell'utente.

Insomma basta poco, e d'altronde come si legge anche sul sito Veritas i rifiuti devono essere conferiti con attenzione. Infatti una piccola quantità di materiale non compatibile erroneamente messo nelle campane o nei contenitori può rendere non riciclabile tutto il resto (come ad esempio la ceramica con il vetro). E sarebbe un vero peccato.

Adesso mi toccherà andare a caccia di tanti piccoli bidoncini da mettermi in casa per fare le cose come si deve!
Buona raccolta a tutti.



Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: