omar Fardin

Ve lo ricordate il tizio, tale Alex Tew, che qualche anno fa diventò milionario vendendo pixel su internet? L'idea era banale, vendere i singoli pixel di una home page a un dollaro l'uno. Il risultato, ancora visibile online, è questo.
Ebbene, lo stesso tizio ha avuto un'altra idea.
Per tutti quelli che passano ore o giorni interi davanti a Internet. Una pagina semplice e direi pure banale. Una sfida a non fare nulla per un paio di minuti. Un timer che vi invita a non interagire per due minuti. E se muovi il mouse o tocchi la tastiera... Ricomincia!
Be' non ci crederete ma sta stupidaggine sta avendo un successo clamoroso. Provateci anche voi, cliccate qui: donothingfor2minutes.com.

Questo qui passa il tempo a lavorare il meno possibile per guadagnare il massimo eh? Incredibile...

p.s. E poi dite che non sono bravo, nonostante la febbre vi ho trovato una notizia simpatica! :-)

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin


Spiacente, ma sono a casa con la febbre. Sono ammalato da martedì. Tristezza. La mia frase cult di sti giorni: "Che male si sta quando si sta male!" Ok, non è il massimo, ma con la febbre vorrei vedere voi.... A presto!
0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Da un po' di tempo in tv si vede la pubblicità di un forum, Forumnucleare.it. L'invito è quello di partecipare a un forum dove discutere del nucleare in Italia. Stando a quanto scritto nello stesso sito dovrebbe trattarsi di un invito al dibattito, cosa affatto deprecabile di suo.
Ma è inutile analizzare un forum e tantomeno uno spot televisivo per sapere da che parte si schiera. Si fa molto prima a guardare chi lo paga. E in questo caso è palese, c'è scritto anche sul loro sito, e guardacaso sono le solite note aziende che hanno a che fare con la costruzione e lo sfruttamento delle centrali.
In più non è un vero forum. io mi aspettavo di poter discutere... invece no... Dateci un occhio.

Greenpeace ha realizzato un controspot. Semplice ma efficace. Solo che Greenpeace non ha a disposizione 6 milioni di euro per finanziare una massiccia campagna pubblicitaria.


Qui un mio post precedente.
Qui una interessante analisi dello spot incriminato.
A voi l'ardua sentenza.
omar Fardin


Come vedono i bimbi moderni (quelli che hanno la data di nascita che finisce con 04-06 per capirci)le tecnologie degli anni passati? hanno provato a chiederlo a dei bimbi francesi.
Quanto mi sento vecchio!! Pero' dai... alcuni di sti oggetti non li conosco nemmeno io!!!
Etichette: 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin


Meglio di tante altre immagini di disastri già visti... queste riprese di un mac donald's alluvionato rendono l'idea. Impressionante.
Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
E' di questi giorni la notizia (che poi non ha niente di nuovo) che parla dell'aumento del prezzo della benzina. Ho deciso di riproporre, riveduto e corretto un vecchio post che avevo scritto un paio di anni fa:

Ho trovato un rapporto sui guadagni delle compagnie petrolifere. Poi ho fatto un po' di analisi. Impressionante.
Nell'anno 2008, i sette grandi gruppi padroni del mercato del greggio hanno guadagnato 171 miliardi di dollari netti. Fanno 470 milioni al giorno, il 14% più dell'anno prima. Che già era il 7% più del 2006, e il 6% sopra l´anno addietro.

Il mondo vive la crisi più grave degli ultimi cinquant’anni, il livello di vita scende per milioni di persone, eserciti di disoccupati si preparano a riempire le nostre città, i poveri diventano sempre più poveri e il “ceto medio” precipita verso il basso. Milioni di persone pagano e poche migliaia riscuotono. Le poche migliaia di grandi azionisti delle sette grandi sorelle del petrolio invece brindano a champagne per l’ennesima (è la dodicesima consecutiva) annata da record.

Pero' a noi ci danno la raccolta punti, per poterci vendere qualcosa in più con l'illusione di regalarcelo. Eccellente. Ne parlai qui.

Ma la Benzina segue davvero il costo del petrolio? A voi giudicarlo: L'undici luglio 2008 il picco. Costo petrolio 147 euro. Costo del Diesel al litro 1,548 euro. Febbraio 2009: costo petrolio 39.48 al barile. Costo Diesel al litro 1,07 euro. Oggi: costo del petrolio 92 dollari al barile, costo del Diesel 1,369 al litro. Onestamente non ci capisco più un tubo.

Per la cronaca un barile di petrolio sono 159 litri. Ma poi ci sono da considerare le accise...

la guerra in Abissinia del 1935 (1,90 lire);
la crisi di Suez del 1956 (14 lire);
il disastro del Vajont del 1963 (10 lire);
l’alluvione di Firenze del 1966 (10 lire);
il terremoto del Belice del 1968 (10 lire);
il terremoto del Friuli del 1976 (99 lire);
il terremoto in Irpinia del 1980 (75 lire);
la missione in Libano del 1983 (205 lire);
la missione in Bosnia del 1996 (22 lire);
il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004 (0,020 euro, ossia 39 lire).

Il tutto per un totale di 485,9 lire (0,25 euro). Ogni giorno in Italia si erogano 109 milioni di litri di carburante. Moltiplicando 0,25 euro per 109 milioni abbiamo 27.250.000 euro che ogni giorno, con la scusa di finanziare la guerra in Abissinia o l’alluvione di Firenze, i cittadini italiani pagano al fisco. OGNI GIORNO!!!!

Dove vanno a finire tutti questi soldi? Le guerre, le alluvioni e i terremoti sono finiti da mo'...

Morale... Da un lato le grandi compagnie fanno affari d'oro. Dall'altro lo stato continua a incassare cifre da capogiro. E chi ce l'ha nel didietro siamo sempre noi.

Amen.

P.s. Se volete sapere dove costa meno la benzina c'è un sito apposito qui.
omar Fardin
Quando io andavo a scuola conoscevo lo stage (che tra l'altro non è una parola inglese, ma francese e come tale va pronunciata!!!) come una rottura di scatole immane da fare per imparare qualcosa di pratico "sul campo" che riguardava quello che studiavi. Lo studente diventava stagista. Non eri pagato, ma faceva parte del corso di studio e durava una o due settimane. Punto.
Oggi le cose sono cambiate. Le aziende possono assumere ragazzi che diventeranno operai, al posto degli operai.
Prima di diventare operai precari si intende. In questa fase che dovrebbe essere transitoria si diventa appunto stagisti. Peccato che la fase transitoria duri dai tre mesi ai... non si sa quanti mesi.
Siamo in Italia. Lo stage è diventato una forma di sfruttamento della manodopera a costo zero o quasi. Le aziende assumono con contratti da fame uno stagista promettendogli che alla fine dello stage sarà assunto. Poi il giorno prima della scadenza guardacaso non c'è più bisogno di lui... sai com'è, c'è la crisi... Salvo il giorno dopo assumerne un'altro. Stagista pure lui ovvio. E il ciclo si ripete.
Ad un mio caro amico una nota catena di negozi di abbigliamento ha proposto un lavoro come stagista in uno dei loro negozi (che tiene aperto fino alle 10 di sera tra l'altro) per 289 euro al mese (che in realtà figurano come rimborso spese). Da non credere. E si sono pure stupiti quando il mio amico gli ha detto di no. " Ma come? rifiuta un posto di lavoro?"
Ma siamo sicuri la massima aspirazione di uomo sia lavorare 8 ore al giorno per una paga di circa 1,5 euro all'ora? Ma dico... siamo impazziti?
Eppure loro non fanno altro che applicare e sfruttare ciò che la legge gli permette. E gli stagisti si moltiplicano...
La repubblica delle banane non finisce mai di stupirci.
Esiste anche un blog specifico sull'argomento, lo trovate qui.

Etichette: , , 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
A Mestre succedono cose che voi umani....
Qualcuno dovrebbe spiegarmi alcune cose.
Perché costruire un tram con costi spropositati quando si poteva ottenere con molta meno spesa la sostituzione di tutto il parco autobus esistente con mezzi moderni e meno inquinanti, oppure si poteva costruire un filobus evitando tutti i lavori per le rotaie con scavi disagi e molti soldi buttati.
Ma dico... negli anni del dopoguerra li hanno tolti e adesso li rimettono. Con tutti i problemi del caso. Ma veniamo alle parti più interessanti della notizia.
Non tutti sanno che è stata fatta un'interpellanza al comune di Venezia per fare chiarezza su numerosi aspetti legati al Tram di Mestre, che vanno dai lavori fatti o che non si riescono a fare (vi ricordate che non sono ancora riusciti a fare il sottopasso ferroviario dopo un'incidente che ha fermato treni e rischiato di far crollare palazzi?) all'ipotesi di incarichi di consulenza dati ad amici di amici... Vi consiglio di leggerla.

L'ultimo dettaglio su questa bella opera è il semplice fatto che non ci siamo abituati. Non è cosa da poco. Io ci son passato dove ci sono i Tram. Ci sono alcune strade dove non c'è modo di superare se non si vuole rischiare di far la fine di quello della foto che ha bloccato due mezzi in un sol colpo qualche giorno fa. E ti senti imbottigliato in un percorso che non ti appartiene. E se invadi per sbaglio la sua corsia non puoi sperare che lui svincoli per evitarti. Al massimo può frenare, ma da lì non si sposta. Per non parlare poi delle biciclette. Le ruote delle bici di infilano nelle rotaie manco fossero magnetiche. Insomma un bel pasticcio. Ma ormai c'è dovremo imparare a conviverci...

Il mio post precedente sull'argomento lo trovate qui.

Etichette: 2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Per la serie "le stramberie non sono mai abbastanza" ecco a voi la bici a vapore! :-)
Non so quanta autonomia abbia. Farà 3 km con un ceppo di legna? decisamente singolare!!

Etichette: 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Scrivo questo articolo per spiegare a chi mi segue una cosa che in molti non sanno. Usare la chat di facebook senza accedere per forza a facebook.
La cosa funziona un po' come Msn. Basta avere il programma giusto.
Il programmino in questione si chiama Pidgin. Si scarica da qui, oppure per il mac si chiama Adium e si scarica da qui. E' in grado di gestire con una sola interfaccia tutti i vostri contatti, non solo di facebook, ma anche di msn, google talk, yahoo e molti altri.

Quindi... Se risulto online su facebook probabilmente ho semplicemente aperto solo la chat di facebook tramite PIDGIN.
Per far funzionare correttamente facebook occorre (solo su pidgin) installare una cosa in più. Così com'è infatti non funziona. Basta semplicemente installare un piccolo plugin, che fa tutto da solo.
il plugin per farci funzionare facebook lo scaricate qui.

Buona chat a tutti!!


Etichette: , , 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

I festeggiamenti in tutto il mondo. Decisamente carino. A me è piaciuto più di tutti quello di Sidney e quello di Dubai... Invece in quello di New york si vede più la pubblicità che non i festeggiamenti... Elemento comune i fuochi d'artificio. Eccezionali!! Buona Visione.
Post leggeri in sti giorni di festa....
0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Ecco..... Non ho mi nascosto la mia simpatia per Grillo. Credo che questo sia un bel discorso di fine anno. Da cui estrapolare il succo ovviamente. Grillo ha il suo stile. bisogna capire il contenuto, non il modo. Buona visione.


Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: