omar Fardin
Entro il 2014 la tranquilla cittadina di Peseggia nel comune di Scorzè verrà stravolta dalla realizzazione di opere in legge obiettivo (cioè decise a priori e non discutibili) che squarceranno in due il territorio rurale. Non solo Peseggia. Anche la campagna di Gardigiano, Cappella e Martellago sono interessate alla cosa.
Il sindaco ha fatto 3-4 assemblee pubbliche sull'argomento. Ed è sorto pure un comitato di cittadini che ne ha organizzate altrettante. Ma non viene mai nessuno alle assemblee finchè non gli brucia il culo purtroppo.
La strada è stata inserita nel progetto del passante. Quindi è in legge obiettivo e non si discute minimamente. I comuni non possono opporsi, ma possono solo proporre modifiche o trattare per avere qualche lavoro di miglioramento delle strade collegate.

Sul sito del comune le ultime mappe riportano una data vecchissima, quella del 29/03/2011. In pratica non servono a nulla. Mi domando perchè non aggiornino la cosa.

Andrò in comune quanto prima pregandoli di farmi avere una copia della mappa. Per ora ve la disegno io, giusto per darvi un'idea, in maniera MOLTO approssimativa.


Le strade in rosso sono quelle certe, con le rotonde in via Ca' nove, in via San Paolo e a fianco a via Ponte Nuovo. La posizione è abbastanza corretta, ma tenete presente che vado a memoria.  Dalla rotonda a fianco a Via Ponte Nuovo ci si immette in essa tramite un piccolo collegamento con un incrocio, visto che il comune di Venezia si è rifiutato di far andare la rotonda sul proprio comune (Il lato a destra di via ponte nuovo è appunto nel comune di Venezia). Via Astori viene chiusa e collegata alla stessa rotonda. Le strade tratteggiate sono quelle di cui non ho certezza. Una dovrebbe andare verso Gardigiano a collegarsi alla rotonda in via Moglianese, vicino alla zona industriale. L'altra è quella che va verso il casello, ma non ho ben capito se passa sopra al golf club.  Vi darò dettagli quando mi informerò meglio. Ma per ora questo è il quadro.

Il problema più grande, oltre allo scempio della campagna, è l'aumento notevole del traffico in tutte queste strade. Su via San Paolo parlano di un aumento dei veicoli dai 250/giorno attuali a 1180. E nonostante abbia molti dubbi su questo dato la cosa mi preoccupa non poco. Il comune di Scorzè dice che chiederà poi ai cittadini della via se vogliono che venga chiusa e quindi impedire a chiunque  di andare alla rotonda dalla via San Paolo. Ma la cosa è comunque inquietante. Via Ponte nuovo poi diventerà un'arteria di collegamento al passante. E la pista ciclabile non possono farla perché dal lato dove è fattibile è territorio del comune di Venezia che indovinate un po'... non ci pensa nemmeno.

Questo il quadro. Giusto per informarvi. Aggiornamenti spero a breve...




0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Come tutti voi sapete ormai da qualche mese megaupload è stato chiuso. E nonostante qualche voce su una sua possibile riapertura ha lasciato orfane milioni di persone che amavano scaricare l'impossibile, più o meno legale, dal sito.
Ma il popolo di internet si sa, non ama le restrizioni. E molti si sono buttati su altri siti. Alcuni siti di download sono nati, ma nulla di nemmeno paragonabile a megaupload. Ma soprattutto  stanno rifiorendo Torrent e i vari Emule.
Il sito principe dei file Torrent è svedese e si chiama ThePirateBay.org. Sito che pero' non è raggiungibile dall'Italia. O meglio, non sarebbe raggiungibile, ma siccome la rete è la rete... Basta andare su Anonymouse, di cui avevo già parlato, e si arriva facilmente al più grande contenitore di Torrent del mondo...

Ma come funziona il torrent? Non voglio tediarvi con tecnicismi che trovate per altro abbondantemente in rete, ma sappiate che serve un banale programmino per la gestione. Io trovo molto validi utorrent per i pc e Transmission per il mac.

 Dai siti come ThePirateBay si scaricano dei file molto leggeri, detti appunto torrent, e li si danno in pasto al programma scelto ilo quale si occuperà di scaricare il file effettivo. Se io scarico per esempio un file immagine di linux automaticamente lo metto anche a disposizione di tutti gli altri utenti.
Vi sono due "entità" fondamentali che regnano il mondo del protocollo bittorrent:
I Peers: Sono quelli che stanno scaricando un file ma non lo hanno scaricato completamente, i peers condividono i frammenti di quel file che per il momento posseggono. (Anche voi siete un peers non appena iniziate a scaricare un file.
I Seed: Sono quelli che hanno diffuso il file originale o che sono riusciti a scaricarlo completamente, i seed sono molto importanti in quanto sono i "fornitori" del file che state cercando.  (In pratica appena finite di scaricare un file e lo tenete in condivisione diventate un Seed.)

Ovviamente non ho pretese di spiegarvi io ciò che c'è già abbondantemente in rete. Basta una qualunque ricerca su google per capire un sacco di cose. Ma ho voluto fare questo breve post perchè non si trova sullo stesso posto i link per i programmi, e quelli per i siti dove scaricare i file, e due informazioni in croce di base... Adesso avete tutto sottomano! :-)

Qui anche un'altra raccolta di siti dove trovare file torrent.


0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin



Non sono svenuto e nemmeno sono in preda al terrore da terremoto. Oddio, quello un po' si, ma è un'altra storia. In questi giorni c'è da lavorare, e se non ce ne fosse bisogna inventarselo per poter pagare le tasse e l'imu e tutti i balzelli che arrivano da pagare a chi ha una azienda qualunque, seppur piccola.

E allora mi viene segnalato questo video, di un imprenditore come me. Lui vende occhiali. E ad un confronto televisivo con un rappresentante del governo dice esattamente quello che tutti noi piccoli imprenditori pensiamo. Nel suo caso la faccenda è ancora più grave in quanto avanza pure soldi dal governo. Ascoltatelo.

Il fastidio mi è nato quando lui simbolicamente consegna le chiavi della sua attività al rappresentante del governo e questo scherzando insinua che siano le chiavi del suv o di chissà quale proprietà. Ergo: Eccolo qui il solito commerciante ladro che piange e poi ha i soldi in nero imboscati chissà dove... Ma perchè? Non è così. Provassero loro a portare avanti un'attività, invece che star seduti su poltrone prendendo decine di migliaia di euro senza fare un caxxo. Che nervoso.... Non metto in dubbio che i ladri ci siano. Ci sono ovunque, in qualsiasi ambito, figuriamoci. Ma che c'entra?? E allora io dico che al governo son tutti ladri. Contenti?

Altro da leggere Qui.

Grazie a Tony per la segnalazione.
 
1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin


Ok, ce l'ho messa tutta. Non volevo parlarne. Cos'è che posso aggiungere io a una cosa così drammatica come il terremoto?
Ma a distanza di giorni e con le tv piene di questa notizia (operazione di distrazione di massa?) a sto punto mi adeguo e dico la mia.

Prima di tutto: L'Emilia Romagna non è scomparsa. non è rasa al suolo. OK, ci sono stati più di 20 morti e 15000 persone sono costrette a dormire fuori casa. Ci sono anche qualche centinaio di feriti che, chissà perchè, non se li fila nessuno. Ma non è sparita dalla cartina. I tg devono riempire le ore di palinsesto, devono fare gli speciali e gli speciali degli speciali. Devono creare sensazionalismo anche quando non c'è e quindi giù di paroloni. Rasa al suolo. Devastata. In ginocchio e via di seguito... E invece no. Ok, sono cadute delle case. In alcuni paesi molte case. Ma da lì a dire che il paese è raso al suolo... Prendi Cavezzo, il paese della foto. Alcune palazzine son venute giù. Ma da lì a dire "rasa al suolo"... ce ne vuole eh! Ma sti giornalisti ci sono stati nei posti che descrivono? Evidentemente no.

Altro aspetto inquietante. Ovviamente il governo non ha un soldo per risarcire chi  ha perso tutto. E sfiga delle sfighe il terremoto è arrivato prima dell'entrata in vigore del decreto che  esclude qualsiasi tipo di rimborso per le calamità naturali. Non lo sapevate? E' il Decreto Legge n° 59 del 15.05.2012 che prevede "l'esclusione dell'intervento statale per i danni subiti da fabbricati". Pubblicato il 16/05 prevedeva 60 giorni di tempo per le assicurazioni per adeguarsi e fornire ai clienti dei piani appositi. Cavolo meno male che il terremoto è arrivato prima. Ma i prossimi? Vi conviene farvi una assicurazione se ci tenete alla casa.

E poi come era prevedibile è scattato l'aumento di 0,02 euro/litro sui carburanti. I dati statistici ci dicono che al mese in italia si vendono circa 2,25 miliardi di litri di carburante. (fonte) Se moltiplichiamo 0,02 euro per i litri venduti fanno.... 45 milioni di euro al mese!!!!! Monti, vediamo se sti 45 milioni di euro... per esempio di Giugno, li diamo alla regione Emilia Romagna...
.......
No, non me ne do' pace... Sono 540 milioni di euro all'anno. Hanno stimato in 2 miliardi di euro i danni complessivi derivati dai due terremoti. Il che significa che in meno di 4 anni potremmo riavere tutte le zone terremotate nuove di zecca, come se nulla fosse accaduto o quasi!!! E tutta questa meraviglia con soli 2 cent in più su un litro di carburante.... Non vi viene voglia di andare a fare il pieno?

Lascio ai posteri ogni commento, che, davvero, mi pare superfluo.


 
1 commenti | |
Reazioni: