omar Fardin
Su Internet ci sono vari modi per scaricare musica. In maniera Legale esiste un sito famoso e definito da Repubblica il più famoso sito di dowload della russia, che si chiama Go music e permette di acquistate musica a 0.19 centesimi per brano. Su Itunes invece costano 1 euro. I cd interi su gomusic li pagate dai 2 ai 5 euro e anche meno. Su Itunes 10-20 euro con punte di 50. 

Ovviamente non si capisce perchè diamine io devo pagare un brano il quintuplo solo perchè a vendermelo sono quelli della mela. Quanto caxxo ci guadagnano? 

Ok, lo so che la maggior parte di chi leggerà questo articolo scarica musica tramite P2P.  Ma non sta a me insegnarvi come farlo, lo sapete già!  La mia era una constatazione di fatto. Se devo acquistare legalmente ovviamente mi guardo sul mercato e vedo dove costa meno. Comprare dei brani a 99 cent quando su altri siti li vendono anche a 9... be', ci si risponde da soli no?

Ho fatto qualche ricerca di artisti che mi piacciono. L'ultimo album di enya lo pagherei 0,97 cent. Tutto l'album. 9 centesimi a brano. Un album famoso di Michael Jackson 1,30. Il tutto in dollari. Quindi ancora meglio... 

E ci sono una lista infinita di artisti, Italiani compresi. Un giorno capirò l'arcano, per ora risparmio!

Non vi resta che provare, magari con una carta di credito prepagata, tipo postepay.

E buon ascolto.

omar Fardin
Ormai l'hanno chiamata così.
Ma vediamo cosa succede. Le rotaie che sono state posate per il funzionamento del tram (a Mestre hanno iniziato in questi giorni) hanno uno spazio di 4,5 cm che è praticamente una fessura che corre lungo tutta la rotaia. Una trappola per le biciclette ma non solo.
La monorotaia di Mestre, a differenza di quella di Padova che si vede nella foto, risulta essere piallata all' apice, e non presenta i due lati "spioventi" che tanto hanno contribuito a spedire i padovani ai vari pronto soccorso ... e in un caso un motociclista al camposanto. Quindi speriamo che da noi non succedano tutti gli incidenti che sono successi a Padova.
Invece mi sa che mi sbaglio.Perchè a quanto sembra c'è già stata la prima "vittima" anche a mestre. Tristezza. Ci sono altri aspetti del tram di Mestre che varrebbe la pena approfondire.
C’è da considerare per esempio il costo di gestione: nell’aprile 2008 il giornalista Mario Battaliard informava che il numero di passeggeri/ora a Padova non arrivava a 1500 per direzione, cioè molto al di sotto della soglia che giustifica una tranvia che ha un costo di impianto quattro volte superiore a quello di una linea con bus autoarticolati a metano.
A volte mi chiedo come facciano le amministrazioni a buttare via tanti soldi per nulla. Come diamine ragionano? Ma se investivano un po' di soldi per potenziare e magari rinnovare le linee autobus esistenti non era meglio? Il tram ha delle corsie preferenziali con precedenza assoluta (almeno così mi è parso di capire). Ma corre sulla stessa strada dove corrono le auto, quindi...  Quanti semafori saranno necessari per regolare le precedenze? Inoltre lì dove passerà il tram (cioè le vie più importanti e trafficate) sarà necessario interdire il passaggio ai veicoli dei non residenti per non rallentarlo, costringendo gli automobilisti a chissà quali girotondi...
Vabbe' basta. non voglio andare oltre, il tempo ci dirà chi ha ragione.
Vi do' dei siti di riferimento: Quello Ufficiale del tram di Mestre dove ci sono anche dei video interessanti e quello del comitato vittime tram di Padova.
Etichette: , 3 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Chi di voi ha la passione di leggere libri? La Sam per esempio ne legge un sacco e ne compra molti ma molti di più di un sacco. Io ne leggo un po'... ma senza esagerare.

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare di Ebook reader. Dispositivi elettronici in grado di visualizzare le pagine virtuali di un libro in modo tale da poterlo leggere comodamente.  Il bello è che in un unico dispositivo ci stanno migliaia di libri. Il brutto è che... non è un libro.

D'accordo adesso hanno fatto passi da gigante. Hanno inventato una tecnologia tale per cui un lettore di Ebook non è più a cristalli liquidi o tft, ma ad inchiostro elettronico. Tutto quello che vuoi. Ma non è un libro. 

I contro - Saro' all'antica è vero... ma mi piace un sacco l'idea di avere un libro da sfogliare. Posso averlo tutto in una mano, tornare indietro in un attimo per riguardare la pagina che mi interessa, posso metterci dei segnalibri nelle pagine cruciali che dovro' riguardare.

I Pro - Ok. mi affascina l'idea di portarmi dietro molti libri con pochissimo peso, soprattutto quando vado in ferie. Ogni volta che devo partire devo scegliere che libri portarmi via ed è sempre una scelta difficile. E mettere le rotelle alla libreria non è una buona idea...

Voi come fate? 

omar Fardin

E' primavera inoltrata ormai. Devo decidermi ad aggiustare la mia bici e a cominciare ad usarla per andare al lavoro. E' ora e tempo di fare un po' di sano movimento e di smaltire un po' i rotolini di ciccia figli dei panettoni natalizi e delle uova pasquali. Certo fare esercizi come quello di sto video la vedo un po' dura. E' quasi imbarazzante. 

E voi la usate ancora la bici? O è diventata "questa sconosciuta" fin da quando avete preso la patente? L'automobile è una delle più gravi cause di obesita' mondiale.

 So che tra voi ci sono degli appassionati di bicicletta che si fanno centinaia di Km al mese. E infatti hanno un fisico invidiabile. E infatti lo invidio. uff... ma nel mio caso, almeno finora, pigrizia batte bel fisico 10 a zero. Cavolo... Su dai datemi qualche incentivo, qualche idea... Senno' qui alleno solo "i diti" della mano a scrivere post!! 

P.s. Si è suicidato David Kellermann. Ci sarà un motivo. Spero sia solo per caxxi suoi. Ma ho paura che saranno caxxi di tutti prima o poi.

Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Sono sempre andato pazzo per questi cartoons degli anni quaranta. Sono decisamente attuali. E' incredibile ma sono cartoni che hanno più di 60 anni e sono ancora tutt'oggi trasmessi in tv. I cartoni degli anni 80-90 non si vedono quasi più. Su sky si vedono regolarmente. Continuano a vendere gadget di qualunque tipo. Addirittura i Cinemas della Warner basano il loro merchandising su questi personaggi anni 40.

Peronalmente amo molto Gatto silvestro e Willy il coyote.  Questo che ho pubblicato è uno degli episodi più divertenti. Fa ridere anche senza audio. Ad ogni puntata al coyote gli veniva affibiato un nome latino di fantasia tipo "Carnivorous vulgaris" o "Caninus nervous rex" troppo divertente! Ok, son rimasto un bambinone, lo so. 

Quello che mi stupisce ancora oggi è la fantasia che ci mettevano in questi cartoni pur con i pochi mezzi a disposizione all'epoca. O forse è proprio perchè i mezzi erano pochi che bisognava usare di più la fantasia. Sta di fatto che se durano da 60 anni un motivo ci sarà.

Oggi guardo i cartoni moderni, creati per vendere mazzi di carte o omini di plastica e mi viene la depressione. Era meglio gatto silvestro!!

Sam

Questo video si commenta da solo...solo ad un giapponese poteva venire una simile idea!!!
2 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Le carte di credito. Lo sapete che l'American Express offre soldi (300 dollari) ai clienti americani perché chiudano i loro conti? Sono quegli stessi consumatori ai quali venivano aperti crediti sempre più alti e proposti ghiotti incentivi per sprofondare nei debiti fino a quelche settimana prima. 

In America sono evidentemente al collasso. Il numero di debitori non in grado di saldare o di pagare le rate mensili delle carte di credito è cresciuto nel 260% fra il 2008 e il 2009 e pullulano le organizzazione che vogliono aiutare i tossici della plastica a riabilitarsi.

Si perchè il problema sono le carte di credito Revolving. Quelle cioè che permettono di comprare quello che si vuole e rimborsarlo poi a rate.  Peccato che tante rate messe insieme fanno una "ratona" che poi molti non riescono più a pagare. Adesso la presidenza ha deciso di invitare gli americani, che hanno una media di 5 carte di credito a testa, a essere più morigerati. E a imparare dagli Italiani che da sempre sono i più restii all'utilizzo di queste forme di pagamento.  E a ragione direi... Tra l'altro forse non tutti sanno che l'uso della carta di credito, ma anche del bancomat, non costa nulla a chi effettua il pagamento, ma costa un sacco di soldi a chi lo riceve, in termini di fisso di transazione e/o di percentuale sull'importo traslato e di telefono per la transazione. Ecco perchè molti negozianti, soprattutto se piccoli, sono recalcitranti ad accettare questa forma di pagamento.

Personalmente non ho mai amato le carte di credito. Soprattutto quelle revolving. Mai usata una. Ma spesso mi arriva a casa la lettera di proposta: "Congratulazioni! Lei è stato preapprovato per una nuova carta di credito! Rispedisca il modulo firmato e avrà 5 mila euro di credito immediato!" O ancora peggio: "Le basta utilizzare la prima volta la sua carta per attivarla ed avere così X-mila euro di credito". Ovviamente con la carta allegata, già pronta. 

Ma chi te l'ha mai chiesta?!?! Ste cose mi fanno venire il nervoso. Mi immagino quando queste cose arrivino nelle mani di qualche anziano. Sigh.

Speriamo che tutto sto marasma finanziario che ha investito l'america serva almeno ad aprire gli occhi anche a quegli italiani che si erano fatti prendere la mano dal denaro di plasica delle carte di credito. Il credito al consumo degli ultimi anni ha spinto molto su queste carte, basti pensare a quelle emesse dai supermercati, con l'offerta di sconti sul prodotto solo se pagandolo con la carta del supermercato... 

Non fatevi fregare italiani!! :-)

omar Fardin
Perchè si vuole evitare di abbinare il referendum alle elezioni amministrative? Per il semplice motivo che così è più facile non far raggiungere il quorum.
Ok, il problema è che con tutto sto can-can non si riesce nemmeno a capire cosa si andrà a referendare! Davvero. Ho cercato in internet e ho trovato tutte le polemiche del mondo, ma del testo del referendum nemmeno l'ombra. So solo che riguarderà la legge elettorale. Strano eh? Ma forse ho guardato male io, se qualcuno mi aiuta...
Basta, non ho intenzione di fare politica. Anche se trovo un tantino assurda l'idea di non abbinare il referendum alle elezioni buttando via 3-400 milioni di euro. Alla faccia degli aiuti ai terremotati.
Altre informazioni qui.
Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Quelli di greenpeace mi son sempre piaciuti. Almeno sono attivi. A volte la stracciano un po'. Ma in genere le loro proteste sono sensate. Qui hanno inscenato davanti all'ingresso del ministero dell'ambiente una sorta di discarica. Una bella addormentata su un frigorifero rotto.

Hanno creato un centro di raccolta di rifiuti elettronici che riproduce lo stato dell'ottanta per cento dei siti italiani che, secondo l'inchiesta di Greenpeace, non rispetta tutti i requisiti di legge. Computer distrutti, accatastati a terra, stampanti, monitor che rilasciano sostanze pericolose nel terreno, zone incendiate o razziate da chi che cerca di ricavarne rame o argento. Al centro di questo scenario desolante un'attivista vestita da bella addormentata simboleggia la ministra Prestigiacomo che, nonostante denunce e sollecitazioni, finge di non vedere e rimane inerte.

Chissà che ne dirà la diretta interessata. probabilmente ignorerà la cosa, come sempre. Sigh.

omar Fardin

Niente immagini in questo post. Sarebbe troppo facile. Voglio lasciare spazio alle parole. Ne vale la pena, se non altro perchè per lo più non sono le mie stavolta.

Sui terremotati si dice di tutto. Ma quello che è emerso in questi ultimi tempi è che la macchina dei soccorsi ha funzionato benissimo, che tutto si sta sistemando, che si, la situazione è ancora critica, ma che la protezione civile lavora alla grande. 

Come sempre in Italia l'informazione che ci arriva è vera solo in parte. Ho trovato questo blog che è scritto da una ragazza che nel terremoto ha perso tutto.

Il 31 marzo diceva:

"Sono tre mesi che a L'Aquila la terra trema. Quasi trecento scosse. Ieri alle 15,38 c'è stata quella fortissima. Panico in tutta la città. A seguire, altre quattro abbastanza intense. E stamani alle 8 un'altra ancora. Io ho dormito in auto. Sono terrorizzata.
A presto. Spero."

Era il 31 marzo. Sembrava una premonizione no? 

Ma il peggio è su quello che scrive adesso, dopo aver dato conto di essersi salvata per caso scappando dalla sua casa che crollava. Riporto:

 "I campi nei paesini di alta montagna si stanno lentamente attrezzando e la situazione è quasi sotto controllo.Non per merito della protezione civile che li ha completamente abbandonati a se stessi, ma in virtù dei volontari che agiscono autonomamente[...]"

E poi qualcosa di  personale: 

" Speravo di poter recuperare anche una sola cosa in casa mia. Anche solo la foto di mio padre. Questo non è stato possibile, essendo crollata la scala del mio palazzo. Quella che portava all'attico dove abitavo. Ma ciò che i miei occhi hanno visto, per la prima volta dopo il terremoto, è indescrivibile. Immaginate i luoghi della vostra anima, della vostra vita, della vostra memoria trasformati in una spianata di macerie, con pochissimi punti di riferimento. In quel momento ho pensato che sarebbe stato meglio morire. Ho rivisto mia nonna affacciata alla finestra che chiamava me bambina per il pranzo.Papà che mi prendeva per mano e mi accompagnava a scuola. Me stessa che uscivo, vestita da suorina bianca per andare alla Prima Comunione. Cose piccole, ma la mia vita. Ed ho compreso la perdita di identità. La perdita di tutto. Un lutto immane. Comune. Ma terribilmente individuale. La tua esistenza che si accartoccia. E frana. E poi stanotte si è ballato di nuovo, e di brutto. E c'erano urla e pianti. Le mie non escono più.
Una cosa che vorrei diffondeste: i vigili del fuoco sono tanti, e bravi, e umani. Ma il cooordinamento per per la ricognizione nelle case e per l'accesso ai propri beni è vergognosamente disorganizzato. Si arriva nei luoghi di raccolta. Si riempie, dopo code estenuanti e disordinate, un modulo per la richiesta e si aspetta di essere chiamati. Chiamano senza osservare nessun ordine logico. Allora, dopo ore di attesa vana sotto la pioggia, o sotto il sole cocente,torni il giorno seguente e la tua domanda è sparita. Devi riempire di nuovo il modulo e ricominciare l'attesa. E sperare. Solo e senza nessun sostegno psicologico. Le persone piangono sommessamente. Sei lì a asperare che dalle macerie salti fuori anche un minuscolo pezzo della tua vita."

Questa è l'informazione vera, quella che purtroppo ci manca.

Etichette: , , 4 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Consigli al mulino bianco. Gran bella iniziativa di barilla che lancia "Nel mulino che vorrei".  Si tratta di un servizio lanciato per raccogliere tutte le idee dei consumatori di prodotti del Mulino bianco, creato ad-hoc con la possibilità di vedere realizzata, a campagna conclusa, la propria idea. 

C'è gente che si sta sbizzarrendo con le proposte più strane. Ci sono tre sezioni per le proposte: Prodotti, Confezioni, promozioni. E' possibile leggere le idee degli altri ed eventualmente aderirvi votandole oppure proporne di nuove scrivendole direttamente. Pubblicheranno qualsiasi idea, a patto che on sia volgare. Alla fine l'idea vincitrice verrà realizzata. Al momento è in testa la proposta di far tornare le vecchie scatoline con la sorpresa. E in effetti l'ho votata anche io, era troppo bella!!!

Ma c'è anche chi chiede il ritorno di merendine ormai scomparse come il soldino, oppure chi propone raccolte punti diverse o merendine più naturali e semplici. Insomma c'è da perderci un po' di tempo e leggere le mille idee. Secondo me possiamo farcela a riavere le vecchie scatoline del mulino con dentro le gommine a forma di tegolino!! :-)

Andate sul sito NelMulinoCheVorrei, registratevi e votate votate votate!!

Etichette: , , 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
A me il campeggio non dispiaceva. Il problema nasce quando piove, o quando c'è vento. Per quanto costruite bene le tende si muovono e sballonzolano. E non isolano minimamente dai rumori esterni, di giorno e di notte. 

Be' in Abruzzo di tendopoli ne hanno montate 106. Ma non è questa la notizia. E' bello vedere come in una situazione di emergenza si diventa tutti più "umani". Tratto da un articolo di repubblica che vi invito a leggere per intero.

"Non avevo più pannolini per il mio bimbo - dice Anna S. - e subito la signora della tenda di fronte è andata a cercarli. Mi ha anche portato del latte. Solo alla fine mi ha detto il suo nome e abbiamo scoperto di abitare ad appena cento metri di distanza. Io mi sento già amica"

Abbiamo una vita talmente frenetica e piena di impegni che spesso non conosciamo nemmeno il nostro dirimpettaio. E' triste, ma è così. Invece in queste situazioni evidentemente viene fuori il lato più umano di noi. Ma dobbiamo proprio apettare che ci crolli -letteralmente- il mondo addosso per ritrovare un o' di gentilezza e di buoni rapporti con chi ci sta intorno?

P.S.

Nel frattempo siamo arrivati a 8 milioni di euro raccolti tramite gli sms al 48580.

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Un po' particolare sto tizio. Na specie di molla umana. Tutti abbiamo avuto una di quelle molle comprate in qualche fiera e tutti abbiamo provato a farla cadere dagli scalini, e puntualmente si fermava al primo scalino... eppure sto tizio si è inventato sto spettacolo... vedere per credere.

1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Io sono decisamente un Post-it dipendente. Li appiccico ovunque, per segnarmi gli appuntamenti o anche per la qualunque cosa che devo ricordarmi. Il probema è che poi ne ho talmente tanti in giro che mi assuefo alla visione e non li leggo più. E allora devo trovare posti sempre nuovi. Tipo appiccicalo sullo specchio in bagno così la mattina lo vedo per forza. Appiccicalo al centro del monitor del pc così quando vado ad accenderlo lo vedo per forza. Appiccicalo su ogni cosa dove possa essere terribilmente fastidioso, così almeno lo vedo! Ne ho alcuni appiccicati sul bordo del monitor che ormai non mi ricordo più nemmeno per cosa li avevo scritti. Ogni tanto butto via tutto. 

Post it, che grande invenzione. Appiccicalo. Appiccicalo.... Bella parola. Appicicalo!

 E guardatevi anche questo video, per un'idea diversa del cosa fare con i post-it! (ok, sono i post-it commercializzati in america che hanno l'adesivo alternativamente sui due lati, pero' l'effetto è fantastico!)


Etichette: , , , 3 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Etichette: 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Siamo in un paese che vive e si nutre di contraddizioni. I tg ci ripetono pedissequamente che siamo in crisi e pero' vai in giro il sabato sera e i locali son tutti pieni. (per dire eh...)

Parli con chiunque e non troverai mai uno che ammetta di guardare più alla sostanza che all'apparenza, e poi pero' le palestre e i centri benessere pullulano di gente. 

L'italiano medio si lamenta sempre. Siamo un popolo di allenatori innanzitutto. E poi un popolo di presidenti del consiglio. Ma anche un popolo di presidenti della qualsivogliacosa l'importante è che ci sia da discutere e soprattutto da criticare.

Berlusconi va in abruzzo e giu' a criticarlo perchè vuole farsi solo pubblicità. Scommetto che se non ci andava erano tutti lì a criticarlo perchè "ecco poteva almeno andare a visitare i luoghi del disastro". Qualunque cosa fai, sbagli. Ascolto le radio in sti giorni, dove molti programmi si stanno dando da fare per mandare aiuti ai terremotati nelle maniere più svariate. E allora ecco subito qualcuno che telefona e che dice che tanto ste cose servono solo per farsi pubblicità. Che tanto i soldi non arriveranno mai. Ma porca paletta. Allora piglia una caxxo di macchina e vai tu già a dare una mano no? Sempre pronti a criticare. Se non fai niente potevi far qualcosa e se fai qualcosa lo fai sicuramente con un secondo fine. 

Come con le donne. Se sei rozzo e burbero  "eh che razza di uomo, senza sensibilità", se sei gentile e premuroso "eh fa così perchè è sicuramente un falso doppiogiochista e  fa così per ingannarti o perchè si sente in colpa per qualcosa". 

Ma andate tutti aff... e che cavolo. Possibile che non si possa vivere da persone semlici? Si ok, gli stronzi ci sono, non dico di no. Pero' basta con sto vedere doppi sensi e tripli fini dappertutto, viviamo sereni perfavore!!

5 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Pubblico questo video realizzato da byoblu. Non servono molte parole, basta guardare. Claudio Messora è andato di persona sul posto a fare questo filmato. A parte la piccola polemica al centro che non condivido molto devo dare onore al merito. Fa decisamente impressione. Se non avessi un lavoro dal quale non posso staccarmi mi piacerebbe andare a dare un aiuto reale. 

 

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

C'è poco da dire. C' è poco da polemizzare. Ho pensato a lungo se fare o non fare un post su quanto accaduto ieri. un terremoto è sempre un evento drammatico. E' difficile scrivere, in un mondo in cui l'informazione corre veloce come non mai. Cosa vuoi aggiungere? Che ti dispiace? Scontato. 

Guardo tutte quelle famiglie che, se è andata bene, hanno perso "solo" la casa. E poi guardo le foto dei monumenti, delle chiese, degli ospedali. E allora mi viene un po' di rabbia. Perchè ok che crollino edifici vecchi e a volte senza troppa importanza. Dalle foto si vede che spesso le case cadute erano costruite di sassi e pietra, come si usava un tempo. Ma l'ospedale? E' stato costruito 8 anni fa. Con tutte le tecnologie moderne. Andato. 

OK, ma non è il momento delle polemiche. Non voglio nemmeno affrontare l'argomento delle possibili previsioni. Credo che anche se si poteva prevedere la logistica per spostare (col dubbio di farlo per nulla per altro) centinaia di migliaia di persone sarebbe stata parecchio complicata, se non impossibile. 

Un abbraccio forte a tutti quelli che stanno vivento dal vero questo momento terribile.

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Ecco la presentazione all'ultima fiera del settore di un cellulare innovativo. Decisamente interessante, almeno per gli amanti dell' Hi-tech. 

Buona visione.

0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Da noi hanno parlato per settimane di un bicchiere lanciato contro non so chi. E puntate intere per un tizio che si è fatto vedere nudo in giro. Questo invece è il Big Brother Russo. Senza parole direi.

Etichette: , 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
Oggi due post... troppa grazia. Ma ho trovato questo giochino online che merita di essere provato... Non vi dico altro, provate e vedrete! :-) Si chiama Galactrix, e bisogna far corrispondere i colori... sicuramente ne avete uno simile sul vostro palmare o telefonino... ma questo è decisamente fatto meglio! :-) Più colori fate corrispondere  e più punti. Tempo massimo 3 minuti.  E un sacco di sorpresine extra, Provare per credere! :-P
Etichette: , 1 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin

Chi di voi non ha mai provato con uno spago a fare di questi giochi?  ho trovato un sito molto carino che propone un sacco di figure fatte bene e da fare da soli. Se avete uno spago e magari siete in ufficio ad annoiarvi... Questo è il sito. Cliccate sui vari nomi e c'è sia la foto della figura finale sia il video di come farlo. Molto simpatico! :-) Pero' se ne fate qualcuno poi ditemelo!! 

Etichette: , , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
L'inventore del cubo di rubik (di cui avevamo già ampiamente parlato) ne ha fatte altre. Ovviamente nulla potrà mai eguagliare il suo primo cubo, semplice e geniale, ma come dire... ci si prova! 

Il 5 febbraio di quest’anno, a Norimberga, ha presentato un nuovo gioco. Esprimerò la mia gratitudine a chiunque mi spieghi come funziona, ma potrei anche offrire un paio di birre a chi mi spiega come si risolve!!

Pronti per la sfida? :-) Per la precisione la novità è il primo "coso" in alto. Quello qui sopra invece è un'estensione del solito cubo... anche se devo dire sembra parecchio incasinata!! :-)

Etichette: , 0 commenti | |
Reazioni: 
omar Fardin
La notizia è la seguente: "Possibilità di vendere sul mercato bibite al gusto d'arancia senza neanche una minima percentuale di agrumi. La novità è prevista dal progetto di Legge Comunitaria che taglia l'obbligo del contenuto minimo del 12% di succo di agrumi previsto per queste bevande. Il Senato, nel recepire l'annuale Legge Comunitaria, ha infatti approvato l'art. 21 della legge che prevede la possibilità di commercializzare bibite con colore e aroma d'arancia pur essendo prive del vero succo d'agrume. Ora la legge dovrà essere ridiscussa alla Camera".

La legge comunitaria a volte non la capisco proprio. Na cosa buona che avevamo in Italia al contrario di tutti gli altri paesi o quasi era l'obbligo per i produttori di aranciata di metterci dentro almeno il 12% di vero succo d'arancia. Adesso quest'obbligo con tutta probabilità andrà a decadere. Sia la coldiretti che il ministro Zaia per fortuna si sono detti contro. Ma ho paura che poco potranno fare, un po' come quando venne concesso l'uso di grassi vegetali diversi dal burro di cacao nella cioccolata. 

Io l'ho assaggiata l'aranciata che vendono in altri paesi europei. Fa schifo. Ci mettono l'8% di succo quando va bene e sa da acqua sporca di arancio. E' imbevibile!!! Spero veramente che sta legge non venga approvata. Sarebbe veramente triste. :-(