Unknown
Ai primi di luglio il Vaticano renderà pubblici i propri bilanci del 2008, come fa ogni anno, in due capitoli più un'appendice. E' interessante capire quanti soldini prende il papa ogni anno.

L'appendice darà l'ammontare dell'Obolo di San Pietro, cioè della colletta che si fa ogni anno in tutto il mondo per il papa il 29 giugno, festa dei Santi Pietro e Paolo, più le offerte direttamente fatte al papa nel corso dell'anno.
Nel 2007, ad esempio, la colletta e le offerte sono ammontate a 94,1 milioni di dollari, di cui 14,3 sono arrivati da un solo donatore che ha voluto restare anonimo. 14 e rotti milioni... una sola persona!!! 

Vabbè. Quello che stupisce è che non c'è una sola riga di come vengano impiegate queste somme. Non che il vaticano sia mai stato molto trasparente su questo eh... Quando c'è da interferire con la politica Italiana sono sempre pronti, quando c'è da essere trasparenti invece diventano improvvisamente uno stato estero molto riservato.

Ma questa polemica non porta purtroppo da nessuna parte.

I veri e propri tramacci combinati negli anni dalla banca Vaticana sono innumerevoli e spesso sfociano in veri e propri gialli, con tanto di sospetti di omicidio. Vi consiglio di leggere questo interessante articolo. E per chi non ne ha abbastanza e vule andare ad indagare in quella che sembra quasi leggenda metropolitana  anche questo.

Oggi mi sento un po' noir...   

Etichette: , |
Reazioni: