Unknown
E' domenica mattina di inizio primavera. Tardino. Sono a letto, sotto le coperte calde che ancora per qualche settimana pervaderanno il mio letto. Ore 10 circa diciamo. La luce che entra dalle fessure della finestra mi dice che è mattino inoltrato. Appena i miei sensi iniziano a svegliarsi sento anche un cinguettio. Là fuori da qualche parte, svegliatesi ben prima di me, ci sono innumerevoli passeri che cinguettano allegramente sugli alberi. Mi alzo, apro la finestra e davanti a me vedo una distesa di prati che iniziano a fiorire, alberi che si risvegliano e un profumo di erba fresca che inebria i sensi. E' la prima vera in Campagna che esplode in tutto il suo fragore.

E' domenica mattina di inizio primavera. Tardino. Sono a letto, comincio già ad avere caldo. Nel posto in cui sono, nonostante la primavera sia appena iniziata, fa già caldo. Mi accorgo che è tardi perchè suona la sveglia. Dalle finestre nessuna luce, il palazzo di fronte non le permette di entrare. Devo arieggiare la stanza. Apro la finestra. Nella strada sottostante passa uno degli innumerevoli autobus che scarica direttamente verso la mia finestra i suoi effluvi puzzoni. Trattengo il respiro. Richiudo la finestra. Fanculo a quella volta che ho dato ascolto ai miei amici : "In città ci sono più servizi, più comodità, più feste, più gente". Si son dimenticati di dirmi che in città ci sono anche più smog e più rumori. Ma non è colpa loro. Chi è sempre vissuto in città non li sente più i rumori. Non si accorge della qualità dell'aria che respira. Ci convive da sempre. Devo tornare in campagna....

Potrebbe essere l'inizio di un libro in effetti. Potrei iniziarlo così! :-) Chissà, magari un giorno mi ci metto d'impegno! Oppure magari qualche lettore mi ruba l'idea!! 

Voi siete più per la città o la campagna? Ditemi i vostri pensieri!

Etichette: , , |
Reazioni: 
3 Responses
  1. Lucatechno Says:

    Direi campagna.. visto che dove abito io si sta tutto sommato tranquilli..il problema è che se hai i vicini sbagliati.. che fanno casino dalla mattina alla sera..allora so cazzi :) Ma questa è un'altra storia.. a livello di inquinamento e tranquillità si sta bene nel mio paesello..inoltre è abbastanza vicino all'autostrada dolo-mirano(che da qualche tempo è gratis),e quindi in 20 minuti sono a mestre..e in 25 a padova :)


  2. Sam Says:

    ehm....io di domenica mattina non sento la sveglia....non la punto! e la luce entra eccome, ma soffusa, meno fastidiosa di prima mattina! e non ho caldo....basta dormire con le finestre aperte! faccio colazione in terrazza, con le favolose brioches appena sfornate nella pasticceria sotto casa! arriva l'ora dell'aperitivo ed in 5 minuti sono in piazza a sorseggiarlo con le amiche, chiacchierando ed ammirando le vetrine! e poi cinema, teatri, ristoranti, pub, pizzerie, musei, negozi, negozi ed ancora negozi!!!

    la campagna è splendida, rilassante e pittoresca, sono onesta quando dico che mi piace molto, ma viverci......brrrrrr! poi è vero...in città ci sono rumore e smog...ma ci sono anche strade poco trafficate che magari stanno a 15mt da quelle principali! e cmq se scegli piani alti di smog ne hai meno...
    In ogni caso per me città, città e ancora città!!!


  3. yanopin Says:

    Dopo un commento favorevole alla campagna e uno alla città arrivo con un commento sulla periferia.
    Posso dire che la vera campagna non mi piace nemmeno un po', ma da quando mi sono trasferito in periferia, non sopporto più la città, più che altro Mestre. Troppo traffico, troppa confusione e poco verde, l'unica bella nota positiva di mestre è il parco San Giuliano, e il parco della Bissuola.
    Nella periferia hai le comodità come dice la Sam, ma almeno ad una certa ora non hai più traffico e meno rumori. Dunque diciamo che io sono per la via di mezzo.