Unknown

Il porno in Italia. Argomento scottante direi. Iniziamo dicendo che in Italia il porno è vietato. per legge. Non strabuzzate gli occhi. Leggete il codice penale:

"Art. 528: Chiunque, allo scopo di farne commercio o distribuzione ovvero di esporli pubblicamente, fabbrica, introduce nel territorio dello Stato, acquista, detiene, esporta, ovvero mette in circolazione scritti, disegni, immagini od altri atti osceni di qualsiasi specie, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni e con la multa non inferiore a lire duecentomila. Alla stessa pena soggiace chi fa commercio, anche se clandestino, degli oggetti indicati nella disposizione precedente, ovvero li distribuisce o espone pubblicamente.[...]"

Da non crederci eh?  Ovviamente questo articolo non è mai stato applicato. Altrimenti dovrebbero chiudere tutti i sexyshop e tutti i siti internet italiani che vendono materiale di questo tipo. Fino agli anni 90 nelle edicole c'era sempre uno spazio riservato alle riviste hard. E fino all'inizio degli anni 80 non era difficile per un edicolante vedersi sequestrare la merce "oscena". Poi con il tempo anche il nostro è diventato un paese un po' più moderno. 

Di fatto pero' questo articolo esiste e non è mai stato abrogato, forse anche per non inimicarsi "mamma vaticano" che nel nostro paese non è certo in seconda linea nelle decisioni che riguardano il costume popolare. In pratica dunque almeno ufficialmente in Italia il porno è illegale. Non male no? 

Questo è un semplice esempio di come coloro che "tirano i fili" della nostra società siano ben lontani dalla realtà. Basta farsi un giro per le città per capire che sexy shop, nightclub hard e quant'altro sono un po' ovunque. Per non parlare poi di Internet dove il porno dilaga alla grande. "Internet is for porn" diceva una simpatica canzonaccia che ho messo come apertura di questo post. Certo non solo. Ma in buona parte. 

Io sono andato in un locale di scambisti a realizzare delle immagini pubblicitarie. Ovviamente non in orario di apertura. Ma ho visto l'ambiente. E devo dire che mi sono stupito di come facciano a rimanere aperti certi locali. Era più lo spazio occupato dai letti  che non quello per camminare. Tante "stanze" divise tra loro da dei spartani separé dove di notte decine di persone possono accalcarsi l'uno sull'altro/a sopra a dei comodi lettoni. Un bar giusto per dissetare gli avventori tra una botta e l'altra e l'immancabile pista da ballo (con relative ballerine seminude presumo) giusto per poterlo chiamare "disco club".  Tralascio i dettagli. Giusto per dire che quando parli in giro son tutti santi... e poi sti locali fanno la fortuna dei loro gestori... alla faccia dei divieti e del vaticano. 

Benvenuti in Italia.

Etichette: , , |
Reazioni: 
3 Responses
  1. Davide Says:

    ffffiuuu per fortuna non ho mai visto, sentito o scaricato niente del genere :)


  2. BARBAPAPA' Says:

    sono un criminale da 20 anni......e nessuno mi ha detto niente?!?!?!?!


  3. Anonimo Says:
    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.