Unknown
Credo che oramai stiamo arrivando al ridicolo. E credo che sia una questione che va al di la' della politica, è questione di buonsenso e di trasversalità della legge, ecco perchè ho deciso di parlarne nel blog.

Ieri i nostri amati governanti si sono approvati (anche se non ancora definitivamente) una legge che gli permetterà di attaccare manifesti elettorali ovunque. Ovunque proprio eh. 

Io se attacco un manifesto di qualunque genere in vetrina senza il timbro del comune rischio una mega multa.  E loro si sono sempre attaccati manifesti al di fuori degli spazi prestabiliti senza che nessuno dica nulla. (I manifesti elettorali dovrebbero essere attaccati solo nelle apposite bacheche che vengono appositamente predisposte in ogni comune e solo ognuno nei propri spazi per dare a tutti la stessa visibilità) E quando qualcuno l'ha fatto notare (striscia la notizia e le iene) hanno detto che avrebbero dovuto pagare le multe. e invece....

Da buona tradizione italiana ecco che si fanno un alegge che non solo gli condona tutto il passato ma  gli condona preventivamente anche tutto quello che attaccheranno fino a fine maggio 2010. Ma dico... Voglio commettere un reato, mi faccio la legge che mi permette di farlo. Con la data di scadenza pero'... Un condono preventivo per poter attaccare liberamente manifesti elettorali abusivi senza sborsare quasi nulla.

Invece che rispettare le legge come tutti se la modificano a loro piacimento per fare quello che vogliono. Che razza di esempio danno?  

Il problema è che poi i comuni (e quindi noi) devono sostenere spese ingenti per togliere i manifesti che sono spesso attaccati con abbondante colla. In pratica chi paga siamo sempre noi. Non ho parole. Ma non potevo non esprimere il mio pensiero.

Fonte qui.

Grazie come sempre a Marco Gavagnin per la vignetta.

Etichette: , |
Reazioni: