Unknown

Stasera mi son imbattuto in una di quelle notizie che ti fanno gelare il sangue. No, non parlo di politica. Stasera sono andato al pub, e mi hanno riferito che S., un amico comune, ha perso suo figlio di pochi mesi di vita. Sono quelle notizie che ti lasciano un po' così, come un ebete. Non sai cosa dire. Non sai come reagire. Non sai cosa rispondere. Credo non ci sia dramma peggiore nella vita. Un tumore se l'è portato via. Non ci sono parole per esprimere condoglianze; non ci sono frasi di circostanza. Non ci sono spiegazioni. Quale Dio permetterebbe una cosa del genere? Qual'è il disegno Divino che non riusciamo a vedere noi poveri umani? Sono quelle cose che fanno riflettere sul senso della vita. Mi sto rovinando la salute perchè devo dei soldi alla banca?! Devo degli stupidi pezzi di carta stampata a qualcuno? No, c'è qualcosa che non torna. Perdiamo la salute cercando per una vita di accumulare qualche soldo... e poi da vecchi spendiamo tutti i soldi accumulati per cercare di recuperare la salute. C'è decisamente qualcosa che mi sfugge. E quando senti queste notizie fai una brusca frenata e torni improvvisamente con i piedi per terra.
Un abbraccio forte.

|
2 Responses
  1. Unknown Says:

    che tristessa


  2. Anonimo Says:

    ...non ci sono molte parole da dire in questi casi Omar, ma quando ti giungono certe notizie, ti fanno fermare per un attimo e veramente riflettere sul senso della vita e certi perchè...sopratutto pensando quanti bambini nel mondo devono soffrire e morire a quella giovane età..
    Un abbraccio forte al tuo amico
    Ciao Simone