omar Fardin

Ok, lo ammetto. Sono un patito dei wurstel. Di qualunque tipo e genere, non faccio distinzione. Ma quelli che mi capita di comperare quando vado in Austria... Eeeh be'... Hanno una marcia in più.
Ok, lo so. Dentro ai wurstel ci sono cose che voi umani... è bene non sappiate. Ma io me ne frego, il mio stomaco non lo sa... e le mie papille gustative vanno in visibilio lo stesso. :-)
I wurstel si ottengono macinando tagli non pregiati di carne suina, bovina, di pollo e tacchino, con aggiunta di acqua che serve ad aumentare la massa e quindi il peso, e il sale. Più un po' di schifezze varie per esaltare i sapori o per conservarli più a lungo.

Ma non son qui per dirvi di non mangiarli. Sarei ipocrita. A me piacciono... crudi o lessi o alla piastra o come diavolo volete... e quasi sempre con una gran dose di senape sopra. Si, l'immagine del campo giallo è proprio di questo meraviglioso seme... che macinato e opportunamente lavorato da' origine alla senape che tutti conosciamo, e ce ne sono di vario genere, aguzzate la vista quando andate al supermercato. Tra l'altro è poco calorica (ma compensano i salsicciotti) e decisamente molto gustosa.
Una curiosità. La pianta della senape è della stessa famiglia della colza e del cavolfiore... (Brassicacee).Al contrario di quanto molti pensano non sono i Tedeschi i più grandi mangioni di Senape, ma sono i Francesi. Infatti è in Francia che nasce la Tradizione, A Digione... vi dice nulla?

C'è da dire che wurstel e Senape non è certo una alimentazione leggerina. Ma c'è una buona opportunità. Esistono infatti decine di generi di wurstel e parecchi tipi di Senape diverse. Con alcuni miei amici ogni tanto organizziamo una "serata Wurstel" (l'ultima qualche giorno fa) dove procuriamo diversi tipi di prodotti diversi e mescoliamo un po' di metodi di cottura con i vari tipi di salsicciotto. La riuscita della serata è garantita, la digestione un po' meno...

Ovviamente vi consiglio di spendere qualche soldino per prendere wurstel di qualità, non certo quelli commerciali venduti a poco prezzo. E poi andate anche nei supermercati tedeschi, dove spesso ne hanno di un po' più strani. E poi cercate, ci sono dei supermercati magari più piccoli che però hanno marche più pregiate e decisamente più gustose... Provate e poi... ditemi! :-)


Etichette: , |
Reazioni: